L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

mercoledì, dicembre 22, 2010

In giro a cercare il banale

Sono uscito a prendere aria, per la testa o per le idee, non so bene.
Troppo buona questa sensazione, certo non troppo per una mozione di fiducia a me stesso.
Analitico pezzo di merda, analizza le feci su questa terra.

Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionale alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa.

Ero in giro tra le vie, non ho visto niente e non ho trovat nessuno. Solo freddo e rabbia, solo un cane con al guinzaglio un padrone. Freddo sì, quello lo ricordo e poi niente.
A un tratto riconosco una strada che non però non c'entra un cazzo.
Penso a quanto possano soffrire i pezzi di carne nel congelatore, al freddo. Io pezzo di carne in mezzo a una strada, al freddo.

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.


Cerco e ricerco i passi che mi hanno portato qui, da un lato palazzi anonimi e vecchie forme d'arte, dall'altra un lento corso d'acqua. Calmo e rassicurante. In mezzo a loro passano auto veloci come idee che non si innestano nel cervello.
Vanno veloci e mi fa male la testa, non riesco ad afferrarne neppure una. Respiro a fondo ma, cazzo, la puzza mi annebbia ancora di più la mente. Forse è il momento di gridare.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Trovo una scia e la seguo, passo passo ritrovo tutti i miei passi, me li ricordo tutti, li riconosco. Riavvolgo anche il nastro dei pensieri in modo da non cancellarli, ma per registrarci sopra quelli nuovi ed essere sempre fresco.
Il freddo mi annienta ogni voglia, l'aria condensa i miei pensieri e si formano nuvoloni carichi di acqua e a me l'acqua mi rilassa.

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Arrivo stanco da dove son partito, eppure sono passati soltanto 10 minuti. Il freddo fa compagnia ai miei sensi di colpa, la mia fiducia affidata a un cieco sta cercando di trovare la via d'uscita. Mi fermo in un angolo e non trovo scuse, vorrei piangere ma si forman soltanto ghiaccioli sotto gli occhi, allora prova a pisciare in un angolo senza che nessuno mi veda. Per un'altra fottutissima volta sono uscito e tutto ciò che ho riportato a casa è il banale.

Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge.
La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.
Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

9 commenti:

fRa ha detto...

Il banale a me è sempre piaciuto. Trovo che chi sappia parlare di cose che pensano tutti, cioè cose banali, senza cadere nella banalità, ecco, quelli sono i veri bravi storyteller.

Mi piace Simo ciò che scrivi. Lo dirò finché scriverai, e sono convinto che scriverai ancora molto.

krepa ha detto...

...la penso come te, nel banale c'è tutto un mondo di cose da dire cui dare un senso.

grazie poi per i complimenti perchè fatti da un bravo scrittore e gran lettore, fanno molto molto piacere...

fRa ha detto...

Questo scambio di cortesie natalizie sono francamente banali, perciò molto belline :-)

Dovremmo organizzare un reading insieme, Simo.

Ti farebbe piacere? A me molto.

krepa ha detto...

mi farebbe più che piacere, anche se mi dovrei ubriacare prima, soffro la scena.

però se ti assumi la responsabilità, ci sono.

fRa ha detto...

Mi dovrò ubriacare anche io, quindi ci serve un posto con la Storm.

Se conosci un posto simile, è fatta.

krepa ha detto...

Lo cerchiamo dai...non deve essere impossibile.
Altrimenti ce la procuriamo in qualche modo.

fRa ha detto...

Ma farlo qui a TO per te sarebbe un dramma?

krepa ha detto...

cazzo...infinitamente meglio, lì non mi conosce nessuno...molto bene

affare fatto

fRa ha detto...

Questo è un bel regalo che mi fai, Simo! :)

Allora, che si faccia in reading!