L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

giovedì, maggio 03, 2007

Terror swing vs Coffee's Inc.

Solo nel rimorso di un delirio neuronale, di un orgasmo di emozioni che è una pioggia di occasioni.
Tra lo stare sempre zitti dietro a candidi perchè e dire sempre tutto mascherandolo con la sincerità, è sempre facile esser belli quando fuori si è puliti con l'abito della prima comunione.
A colazione dicono faccia bene mangiare molto e mangiare sano, ma c'è sempre troppo caffè nel mio latte e caffè.
Apprendo statico l'evolversi del ciò che verrà, accetto e immagino il materializzarsi del ciò che sarà. Così fermo-immagine attendo il momento dell'addio.
E sogno cose che sembran vere, incontro persone che non vedo e sento da tempo e ho la sensazione di esserci in contatto, di parlar con loro, di baciarla, di amarle. Così non capisco chi c'è e chi no e sbaglio sempre la conta così non riesco mai ad iniziare sto cazzo di nascondino.
Che fare "tana libera tutti" è sempre stato il sogno nascosto di ognuno di noi.
Anche perchè ho le scarpe rotte e mi servono nuove per correre da qualche parte a nascondermi.
Al terzo caffè del mattino avverto che c'è troppo caffè nelle mie tazzine di caffè.
Però forse le scarpe nuove mi servirebbero a girare un pò, su me stesso o fino in Cina. Però ci andrei senza prendere l'autostrada, a piedi e in contromano.
Vedere posti nuovi e conoscere persone sino al punto in cui iniziano a raccontarti le loro ansie e le loro paure, trarne il meglio e poi lasciarle lì, distese sul ciglio della strada, nel letto di un motel o al bancone del primo bar aperto fino a tardi. Collezionare prestazioni, faccie e discorsi.
Non ho mai finito un album Panini senza aver scambiato qualche figurina e di figurine è pieno ogni cammino.
Mi sono sempre chiesto se acquistando una confezione intera di pacchetti si possa finire un album.
Dopo pranzo mi resta sempre troppo a lungo in bocca il sapore del caffè.
Tento a caso a caso di capirci qualcosa, ma come il più classico dei "sequel", anche questo mi sembra un anno come tutti gli altri. Soliti errori e solite cazzate, solite sbandate e solita estate che arriva col carico di amori lontane, speranze impolverate e sesso take-away.
Chissà su quale spiaggia mi innamorerò quest'anno, anche se ormai mi importa poco.
Ho qualche paio di infradito nuovi e boicotterò le prossime scarpe nuove. Collezionerò figurine col sole in faccia, la barba sempre un pò incolta e i piedi liberi.
Sono un giovane da infradito, io. Resto alla luce anche all'ombra del sole, non cerco mai il buio o mi raffreddo i piedi.
Mi sono anche chiesto una volta, come mai il sangue abbia lo stesso colore del cuore e dell'amore.
A metà giornata mi lascia sempre l'amaro in bocca il caffè della pausa caffè.
Stanco e svogliato di correre dietro a voglie e sguardi rincorrerò esperienze, ma a debita distanza, con l'infradito non sempre si può correre veloci.
Zero ansie e zero problemi, ho sempre pensato che se il sole ci bacia le cose non possono andare che bene. Al massimo con un aperitivo si sistema il tutto se no lo si porta a riparare dal tipo dietro l'angolo. Perchè dietro l'angolo c'è sempre qualcosa da trovare, qualche soluzione. Basta andarci a vedere.
Ha sempre poco effetto il caffè della sera se lo bevo senza ammazza caffè.
Ma non smetterò di berne, non vorrei mai che l'industria del caffè mi dia del terrorista.
Oggi va molto di moda.

17 commenti:

Ca ha detto...

Ho delle serie difficoltà a dare un titolo a questo post...perchè parla di tutto e di niente, rincorre i tuoi pensieri...e quindi forse non so nemmeno bene cosa commentare, perchè ci vorrebbero dieci commenti, uno sulle figurine, uno sulle scarpe, uno sul caffè, uno... Bello essere spiazzati, non mi capita spesso, ragazzo col sole sempre in faccia.

Anonimo ha detto...

A me sembra un buon modo per guardarsi dentro ed esprimere le proprie ansie e i propri sogni in maniera un pò criptica e misteriosa a tratti ma interessante...Nella descrizione di te dici di non sentirti interessante ma magari si riuscissero a incontrare ogni tanto persone come te che sanno parlare di sogni, di speranze, di sofferte situazioni di passaggio. Evviva le infradito!

Alberto ha detto...

Krepa, te possino, quanto scrivi!!!! :-/
Ma -soprattutto- quanto scrivi bene!!!!! ;-)

Leggerti aiuta a disintossicare il cervello dopo una giornata di stress, avanti così!

Un abbraccio soluzioneSchoun :-)

Giulia ha detto...

A volte cerco di dare una spiegazione
ad ogni tua parola con quel poco
che so di te, poi penso che è bello
trovarti invece sempre un po' nuovo.
Cioè, sempre tu, ma scoprirti
ogni volta un po' di più.
Chissà poi perché nel latte e caffé
preferiamo sempre più caffé.
Chissà poi come mai il sangue
ha lo stesso colore del cuore
e dell'amore..

lucia ha detto...

Leggendoti sentivo una specie di rap, una musica che accompagnava le righe che scorrevo.
Forse è ora di andare a dormire.
;-)

lucia ha detto...

PS
il post è molto bello, lascia la voglia del caffé, con l'ammazzacaffé, s'intende.

ventodiprimavera ha detto...

Non credo sia possibile.
Finire un album di figurine comprando un'intera confezione, intendo.
Cosi' un unico tanto ricercato numero finira' per essere un riquadro in un album che ha creato amicizie o che magari ha solamente accresciuto il nostro potenziale di contrattazione.
Una volta c'erano gli ascoltatori degli ovetto kinder. Seri, concisi e impettiti iniziavano a scuotere gli ovetti per capire se contenevano un oggetto della fantasmagorica collezione o la solita macchinina da montare.
E' un po' come la vita: che gusto avrebbe la sorpresa, l'idealizzazione, il sogno e l'amibizione di immaginare cio' che non si conosce se fosse davvero cosi' facile?
...io ho provato a scuotere qualche uomo, ma proprio non mi ci raccapezzo.

ps.ho visto le tue foto...mi sa che un lavoro te lo trovo davvero.... :)

Ca ha detto...

Approfitto del tuo spazio perchè mi sta scoppiando il cuore: OGGI E' NATO LUCA e volevo dargli il benvenuto nel mondo!

Davide ha detto...

m'hai fatto venire voglia di caffè.benvenuto Luca!

krepa ha detto...

@ca:spero di non averti piazziato troppo. un salutone a Luca, benvenuto!!!
@anonimo/a:ora e sempre infradito!!!però fidati, non sono assolutamente interessante
@alberto:grazie
@giulia:le mie parole sono a caso, sempre. non darci peso
@lucia:grazie, continuerò a bere caffè
@ventodi:brava, trovami lavoro, sono a tre ore dalla disoccupazione. io gli ovetti kinder li scelgo col tatto e le sensazioni e sbaglio raramente
@davide:buon caffè allora...

dottorkapra ha detto...

ho momentaneamente privatizè ma non so come invitarti... hai account splinder o una mail?
ceo
Dottorkapra

krepa ha detto...

@doc:ho notato la privatizzazione...non ho un account splinder, ma la mia mail è krepa@tiscali.it

Morgan ha detto...

secondo me tu sei un terrorista a prescindere! ;)

chia ha detto...

questo post è meraviglioso. e fra un po'me lo rileggo e ci medito su al parco.
anyway...i collezionisti li detesto, compresa me stessa.
:)
è bellissimo collezionare, un po'meno essere collezionati.
ma è inevitabile, mi sa.
cià
;)

Anonimo ha detto...

ti mando l'invito, cmq è solo temporanea...

dottorkapra

Paolo ha detto...

io ne bevo un casino, solo che da oggi me l'hanno bloccato per un po perche ho un principio di gastroqualcosa...! Resisterò...

krepa ha detto...

@morgan:mi sa che te ne intendi...
@chia:e cosa ne hai dedotto dalla meditazione? comunque grazie
@doc:grazie...
@paolo:mi spiace, attendi senza ansie di berne ancora