L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

giovedì, marzo 15, 2007

tum tum turututu tuturutum tum turu

Un grosso armadio e comprar di tutto e di più, un grosso specchio e vedermi più bello, quindi magico, vedermi come vorrei essere visto ogni giorno, ogni ora, ogni istante.
Entrare in un negozio e prendere tutto ciò che mi sta bene con quel trucco, camicie, giacche corte e lunghe, cappelli. Cravatte, calze e mutande in coordinato. Spendere e buttare via i soldi, scaricarli nel cesso e sentirsi sempre a posto.
Butto via soldi e mi sento corretto.
Un amore diverso, del sesso perverso, aver voglia di viaggiare e struggermi dentro.
Conviver coi fantasmi e le vecchie illusioni, tenerli nel cassetto di fianco al letto e convincersi di esser forti, belli e intelligenti con discorsi propri e complimenti auto-prodotti. Tutto molto più facile nell'essere vittime delle altrui parole e del proprio cuore.
Buttare via le foto e i vecchi ricordi, voglio sparpagliare al vento le belle emozioni e rittocare i ricordi e sprecare parole. Parlare senza paura di essere ascoltati e amare solo se si è consci di non poter sostenere.
Butto via sentimenti e mi sento pulito.
Girare per locali solo se alla moda e conoscere persone senza sapere nomi. Sovrappore volti e gesti nello stesso centro e aspettare e il odiare il sole quando arriva mattino. Offrire consumazioni e ascoltare cantanti fasulli sulle note stonate di altri cantanti e provare a scopare le peggiori puttane. Chi cerca amore mandarlo a cagare. Farmi raccontare le finte illusioni e offrire alcool sino a quando non finisco monete.
Cambiare tutta la mia collezione di monete straniere solo per sentirci sbronzi e farti contento.
Butto via tempo e mi sento contento.
Cambiare tutta la mia collezione di eroi e darti problemi. Cercare sempre rotte nuove su antichi pensieri. Sognare già il cammino senza avere una strada. Illudermi che ogni luogo è un porto sicuro e come un marinaio avere amori lontani con donne da cartolina. Come un camionista andare in giro per la Terra, dormire in piazole di sosta e abbandonare tutto. Avere un carico all'andata e uno al ritorno, fare viaggi sempre portandomi a casa qualcosa, qualcuno e forse la sensazione di non avere certezze ma dare tanta insicurezza. Buttare il cellulare perchè mi da ansia e non essere rintracciabile sulle "pagineutili", rendersi inutile, indifferente, buttare tutto e tutti e tirar lo sciacquone.
Due volte, perchè resta sempre qualche rimasuglio.
Butto via me stesso e mi sento vivo.

17 commenti:

Anonimo ha detto...

io invece tra buttare via e la paura di pentirmi e l'impossibiltà di recuperare il rifiuto rimango sterile di azioni.Non mi fa onore ma tra pensare e fare le cose c'è un burrone immenso.una postilla.

pat ha detto...

basta che non butti via l'indirizzo di casa mia.

Anonimo ha detto...

Quanta bellaggente!
Sei anche tu bellaggente!
Ogni mattina sul 14 sei troppo bellaggente!
Sei troppo crasto.
By
un tuo ammiratore bellaggente (bella zio!)

Giulia ha detto...

Puoi esser vivo senza "buttarti via"..
E anche corretto, pulito e contento..
"Basta" che tu veda che il "come sei"
corrisponde al "come vorresti essere"
E se non è così, tentare ogni giorno
di far sì che lo sia un po' di più.
Buona serata panettiere..

ventodiprimavera ha detto...

Per quanto ancora credi che possa durare, pero'?

krepa ha detto...

@postilla:si ma è sempre meglio fare che stare fermi. banale, ma vero
@pat:non lo butto....ma nn ce l'ho
@anonimo:bella zio...ci conosciamo?
@giulia e ventodi...:ma non faccio così, anzi molte cose sono il mio contrario. è solo che per certiversi sarebbe più facile così. certo sinchè dura

Johnny Durelli ha detto...

Tira aria di "rinascita"?

Davide ha detto...

A me capita più di sentirmi come dice una postilla.Spesso invece di agire mi lascio scivolare tutto addosso.Non so quale sia la cosa migliore francamente.

luca ha detto...

Ti invito ad andare su
http://bigoutblog.blogspot.com
c'è una cosa che ti riguarda !

krepa ha detto...

@JD:certe mattine tira aria brutta dal mio "di dentro". però ti dirò, qui proviamo a migliorarci
@davide:la cosa migliore è comportarsi come ci si sente
@luca:ma tu sei matto...ahahah!!!ma perchè l'hai messa?

Giulia ha detto...

Poi un giorno mi spiegherai
perchè dici che fossi in me
ti preoccuperesti?!

Anonimo ha detto...

ho la certezza che il non agire sia la peggiore scelta perche ti penti ma chi dice che agire non causi la stessa cosa. sono troppo debole nel mondo per agire ma la forza in fondo viene da dentro.

luca ha detto...

non ho inserito io, mi trovo a Palermo ...
ma un mio amico !

Paolo ha detto...

Dimmi dove butti i soldi.... che vengo io!!

krepa ha detto...

@giulia:ma perchè pensarla come me è preoccupante
@anonimo:se la forza viene da dentro io sono fortissimo
@luca:aaaaaaaah...ma perchè?
@paolo:magari ne avessi da buttare

Ca ha detto...

Penso che lascirsa vivere sia la cosa più abominevole che una persona possa fare a se stessa. Io di sbagli ne ho fatti tanti, spero di farne ancora, e se questo vuol dire star male, allora ben venga anche il dolore. Credo comunque che siano molte più le volte che lanciarsi porti stupore, sorprese, poesia, piuttosto che il contrario. Mi sono buttata via spesso per la morale comune, e non mi sono mai sentita morta nella mia vita.

PIDEYE ha detto...

é tutto così arbitrario..provvisorio...butta via tutto...tanto poi lo riprenderai...per buttarlo di nuovo...è così..viviamo a fasi alterne..dentro o fuori...cercando di prendere del tempo...illudere noi stessi..scendere a compromessi...o assolutamente non averne di compromessi...è il caos...ma a noi sembra ordine...!Sentirsi vivi...talvolta equivale anche a lasciarsi morire.solo che tutto dipende da che angolatura guardiamo alle cose.