L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

lunedì, aprile 21, 2008

Fuori c'è tutto per ricominciare

Quasi per magia, l'avresti detto te?
Trovarsi a pochi centimetri dal centro stesso di un posto dove non ti senti di essere e stare lì.
Senza potersi permettere passi falsi e trovarsi invece a contare gli errori.
Forse l'essersi illusi di valere qualcosa può aver fatto male, sicuramente ha allontanato dai cancelli, dalle fabbriche e dalle proprie semplici illusioni. Che spesso fanno il pari con le uniche certezze che hai.
Poi non è comune l'esser normale e anche la malinconia è vista come malattia soggetta a domande, ma senza cure. Hai testato che non serve a nulla la stanchezza fisica, che nuotare gridando sott'acqua ti fa perdere lo stesso la voce e molto spesso il concetto non arriva dove vuoi farlo volare.
Hai detto no ad ogni svolta decisiva, ma di fronte alla sconfitta va ammesso il fallimento.
La dimissione non annienta la dismissione, il frantumarsi del tuo castello edificato a colpi di fatica e sudore non potrebbe che esser sgretolato dalla classe operaia e da quella polvere ricostruire un'idea.
Quasi per errore, l'hai mai ammesso te?
Di fronte a certe sconfitte devi certo credere di poterti rialzare, ma prima capire dalla tua autocritica dove e come correggerti.
Perchè le vittorie non nascono dall'alto e per essere felice non devi certo esser chiamato Dottore.
Magari lo vedi nei mezzi pubblici alle sei del mattino, nei volti di chi entra davanti a una fabbrica o in chi esce infreddolito da un call-center serale, dall'extracomunitario in coda al discount o nel senza tetto che aspetta il suo turno per un piatto caldo. Magari fuori dai palazzi che contano.
Forse servirebbe guardarsi dentro, senza ascoltare gli altri e per una volta prendere una decisione (si dice impopolare in questi casi?), che non deve per forza sempre portare a risultati nel breve tempo.
Magari non ne porta neppure nel lungo, ma si deve ricominciare dal basso...
Quasi per magia o quasi per errore, si è sempre un pò più belli quando si è sporchi e sudati.
Per lo meno, mi resta l'illusione che è quasi una certezza.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

sto cercando di ripartire dal basso.
puzzo di sudore, di sangue e lacrime.
spero di poter farmi una doccia.
Prima o poi.

pat

Alberto ha detto...

Non fidarti di chi non suda. ;-)

Un abbraccio puzzolente :-)

P. S.
Ma perché non scrivi un ---> un po'
e continui col refuso----> un pò ?!?!?!?

Sei un comunicatore professionista, dopo tutto.
Eddai. ;-)

la rochelle ha detto...

krepa, sì è vero, col blog ho chiuso. mi prendo una pausa... magari poi torno. ma non preoccuparti, continuerò a leggerti e a scriverti come sempre!
un abbraccio, pietro

betazed ha detto...

non so se è vero che si è più belli sporchi e sudati (ummmh), però concordo sul fatto che si debba ripartire dal basso...

krepa ha detto...

@pat:e sarà la tua doccia migliore...
@albrto:infatti non mi fido
@LaRochelle:prendo il tuo momento come una semplice riflessione. Spero tornerai presto, continua a venirmi a trovare
@betazed:secondo me BELLI sporchie e sudati si rende molto di più

Anonimo ha detto...

capita di guardarmi indietro mentre scrivo la brutta che un giorno prima o poi ricopierò.. che poi la brutta è affascinante,è una pagina vissuta tra cancellature,strappi,orrori grammaticali,illusioni e illusioni e illusioni,briciole e parole che per la loro perfezione fan quasi paura.... ovviamente sudo e puzzo come una signora scrofa,ma va bene così.. ci sta..

aaaah
scoop: ormai io e le tue parole abbiam deciso di fidanzarci
eheh

ele:)

giangina ha detto...

Ciaooo!

Ti ho lasciato un piccolo regalino sul mio blog

;)

Spero avrai la pazienza di coglierlo

Cris ha detto...

ciao!!!volevo chiederti se ti andava di fare uno scambio link!!!!molto interessante e bello il tuo blog!!!il mio blog è http://wwwblogdicristian.blogspot.com/ ciao,a presto.

cler ha detto...

non capisco di pratico cosa c'è dietro, dico del tuo quotidiano
ma mi piace molto quello che hai scritto
penso che le decisioni siano impopolari per definizione, se no si chiamerebbero in un altro modo..
però ogni volta che sono a un bivio guardo indietro e mi accorgo che proprio i colpi di testa che nessuno appoggiava hanno poi aperto scenari fortunati, e belli semplici
quindi suerte.
mi piacciono le facce da mezzi pubblici alle sei del mattino, di domenica, anche. tutti gli extracomunitari che vanno a lavorare mentre noi santifichiamo le feste. farei un bel video sul 14 e obbligherei tutte le tv a mandarlo a rete unificata, altro che manifesti in giro con su gli indiani. (scusa, non c'entrava, però vabè)
baci

Anonimo ha detto...

...Se ti può consolare di errori se ne fanno sempre.
Ma quello che dispiace è non riuscire a far capire ad una persona quanto sia speciale e avere l'impressione/la sicurezza di aver frainteso tutto...
belli proprio no...ma affascinanti un pò... e poi quell'aria d'artista maledetto...
baci

krepa ha detto...

@ele:ci sta direi...un consiglio, fidanzati soltanto con le parole...
@giangina:grazie, ma ultimamente ho poca voglia di scrivere
@cler:speriamo apran porte, le decisioni sono certamente sempre difficili...se guardi bene su quel 14 ci sono anch'io
@anonimo:anche se non so chi sei, mi sembrano belle parole....per far capire basta dire. Comunque un artista maledetto può essere anche bello, uffa...