L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

lunedì, ottobre 29, 2007

Scusa (per ciò che NON ti ha ferito)

Ho sbagliato certo, ma ho chiesto scusa.
Ho usato parole forti per il caso, ma ho chiesto scusa.
Ho sempre pensato che le scuse servano a poco. Sono come le monetine dei centesimi, utili e fastidiose.

Forse dovevo pensare al suo carattere.
Forse dovevo pensare che non è un giocatore come tutti gli altri, ma soprattutto che è un bambino. Ma ci conosciamo da 5 anni, li vedo quasi ogni giorno.
Forse non è stato nulla.
Parlo con loro, provo a vedere come loro, ma chiaramente non ci riesco. Non posso riuscirci.
Ma allora che senso ha una scusa, molto meglio una spiegazione e dire che certe cose non le voglio, perchè la stima è maggiore addirittura delle attese.
Cambierò, mi farò prendere meno dalle azioni e gestirò le reazioni.
Per cui anche se più di 15 anni di differenza fanno pensare a chissà che, tra amici basta una stretta di mano.
Ma in fondo non era stato nulla, solo impressioni di altri adulti.
Allora un "Simone non capisco cosa dici, sabato avevi ragione..." può farti star meglio più di altre mille parole.

Senti come cambiano gli inverni...
mi sai dire che rumore fanno i tramonti
il colore dello stare insieme, anche stupidamente abbracciati,
e dimmi,
quanti fiocchi di neve servono per gelare la passione

11 commenti:

pat ha detto...

Non bastano tonnellate d neve.

I bambini mi hanno sempre sorpreso. Sempre.
Dai figli di tossicodipendenti (ci ho lavorato per 6 anni) ai figli della tragedia di Sarno (ero lì il giorno dopo, ma ancora peggio a distanza di un anno) ai figli della vicina che ogni tanto restano con me, a mia sorella a tutti gli altri.
Ho imparato che se dai loro l'importanza e l'altezza che meritano la differenza anagrafica quasi scompare.


Vabbè forse sono uscita un po' dal tema ma è stata una riflessione a "fontana".

Baci krepicchio

gianluca ha detto...

ciao, vorrei fare uno scambio link con il tuo simpatico blog

http://gianluca-revolution.blogspot.com

betazed ha detto...

a volte invece ne basta anche solo uno...
brtazed

apepam ha detto...

mi sa che a certe passioni non basta un ghiacciaio..

Meglio una pacca sulla spalla, già. Ed un sorriso.
Vale mille volte di piu' di quella parolina.

Alberto ha detto...

Questo è un SMS personale, quindi qualunque commento ti scrivessi a riguardo sarebbe ridondante, secondo me.

Solo un abbraccio fraterno...

...e sincero :-)

Chicca ha detto...

adoro i bambini
hanno la capacità di farti vedere
le cose con altri occhi
senza la miopia di cui a volte ci avvaliamo


belle le ultime parole
ma è una canzone?

krepa ha detto...

@pat:non sei fuori tema, ma totalmente dentro
@gianluca:ma, non so...insomma...quanto midai???scherzo, appena posso linko
@betazed:di fiocco di neve?!?!?quella non è passione è febbre...
@apepam:a volte son meglio di mille parole, altre servono anche loro
@alberto:un pò lungo come SMS, è personale, ma può essere adattato anche per molte altre circostanze
@chicca:sono fantastici...non è una canzone, però è un'idea...

MARGY ha detto...

chiedere scusa in maniera sincera aiuta a salvare un rapporto che può essere anche quello tra un adulto e un bambino e non pensare che sia insensato...
Hai fatto bene a chiedere scusa..ti sei comportato da adulto quale sei..

Cico, un bravo ragazzo ha detto...

intanto l'inter batte 4 a 1 il genoa

krepa ha detto...

@margy:io adulto?!?!?ehi non mi vorrai mica insultare?ahahah
@cico:grandi i ragazzi...ma è ancora lunga

Davide ha detto...

le scuse servono poco ma sono un segno di umiltà e della volontà di andare incontro all'altro. è difficile mettere da parte l'orgoglio, sempre. A chi lo dici. ma per le cose e persone a cui si tiene, si fa anche questo.
è un altro inverno, ma l'inverno a volte scalda