L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

venerdì, luglio 27, 2007

Un momento (dura quanto...)

Le grida sono sempre più forti e mi sembra strano possano uscire da un corpo voluminoso ma non molto alto. Ma arrivano forti ed hanno la doppia capacità di rompermi la testa e i coglioni.
"Non è colpa mia è il momento che è così!!!tu te la prendi con me, ma perchè non affronti il momento?"- sembra la risposta meno convincente che io possa dare, ma è la verità - "insomma vabbè...non mi asciugare..." - è la cosa che in genere fa terminare il frastuono scatenando fiamme silenziose verso il mio stile di vita.
Cosa che non pensavo neppure di avere. Lo stile di vita. Mentre sono sempre stato convinto di avere un certo stile che molti, e soprattutto molte, mi riconosceranno.
Ma non è solo l'inizio costante delle mie giornate a rendere il momento un "momento". E' tutta una serie di cose, di circostanze, di fatti circostanziali e di circhi stazionari. Soliti animali, soliti numeri e soliti incassi. Alla fine la somma riporta soliti insuccessi e successi.
Ci vuole stile anche nel sopportare gli altri e non fare a pugni col primo faccia da culo che passa. Soprattutto se non sai fare a pugni e se ormai dormire è diventato un optional.
Le hai provate un pò tutte. Donne, pugnette, pesi in palestra...non ce la fai.
Anche senza esserti infarinato prima, la notte la interpreti come una cotoletta, non a caso milanese. Stai fuori il più possibile e cerchi di colmare il vuoto che hai dentro con liquidi che non sono mai in eccesso, ma che alla lunga accusi.
Non è ansia, neppure eccesso di stanchezza. Forse sono proprio tutte e due.
La cura, oltre al classico binomio "gnocca-patata" (che non è un binomio ma è solo per non sembrare monotematico), è il ricaricare. Staccare la spina e ripartire.
Spegnere il telefono, il pc, la testa e andare in vacanza solo.
Solo con i miei amici (di cui ho bisogno), le mie nuove e future amiche (di cui non posso fare a meno) e i miei vizi (senza i quali sarei perfetto e quindi noioso).
Ricaricare e ripartire per il prossimo anno che sarà fondamentale per molte cose e assolutamente identico agli altri anni per altre.
Un nuovo lavoro...
Una nuova e più difficile avventura sportiva...
La voglia di mettere a posto la testa sentimentalmente...
Sono stimoli. Non so se belli, buoni, forti e che so io...ma sono stimoli.

L'anno prossimo, il prossimo anno solare, spaccherà.
Promessa di Krepa, promessa di moschettiere.

Così finirà questo momento. Sarà contenta anche Lei, che la smetterà di scassarmi le palle.
Passerà tutto anche da quella lacrima, uscita lasciandomi alle spalle quel portone, quella scuola e quelle piccole bestioline cui mi sono affezionato. Ma si sa, sono un cazzo di sentimentale...

6 commenti:

lucia ha detto...

Staccare la spina è sano e inevitabile in questi giorni. L'importante è non staccare la spina del frigorifero. In quel caso ti troveresti la casa allagata e i calamaretti scongelati che nuotano sul pavimento.
Anch'io stacco, ma mi rimane inserita la batteria che, ahimé, vive di energia solare...
:-(

Giulia ha detto...

Un bacio al volo Simo.
Spero tu stia bene

krepa ha detto...

@lucia:il frigo non lo stacco tranquilla...staccare mi farà bene, in tutti i sensi e in tutti i modi...
Su Charlie non so che dirti. sono così da buttare coi capelli corti?se ci fai un pensierino, sono qua
@giulia:ciao bellissima!!!mi fa piacere tu sia tornata. torna a scrivere. qui tutto ok....forse...ma per ora prosegue e l'estate spaccherà

Alberto ha detto...

Le intenzioni sono le migliori. ;-)
Verrà tutto in modo naturale, ne sono certo.

Un abbraccio fiducioso :-)

Ca ha detto...

E le "vecchie" amiche???

PS ci si riesce a vedere prima che parti???

krepa ha detto...

@alberto:almeno le intenzioni ci sono...
@ca:le "vecchie" amiche mi saranno sempre vicine, spero...per vedersi..parto martedì, se vuoi mangiamo una pizza da me prima del viaggio. Alle 7 a casa mia, roba veloce, però ci si saluta e vedresti la mia tana. ahahah!!!fammi sapere