L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

giovedì, gennaio 04, 2007

Milano mia, portami via, fa troppo freddo tutto solo e i miei perchè...

“Beato te che vieni da Milano...”

Quante volte mi sono sentito dire questa frase da chi non sa cos’è Milano. 25 anni di Milano mi hanno aiutato a capire cos’è, ma sinceramente non so bene cosa sia. Milano è una ma ha anche mille facce. Città di destra e del LeonKavallo, dove non luoghi tuoi se non li tagli dal cemento.
Città delle Kolonne e dell’Hollywood, dove si predica nel deserto in attesa di un prato in fiore.
Dura la vita a Milano città.

E costa tutto molto caro. Una birra 5 euro, allora cerchi pub che faccian doni di Natale dando birre un pò annacquate a 3 euro e 50, che ti servono per uscire dall’ombra di una giornata passata senza sole. Perchè a Milano non c’è il sole, è grigio e spento o ti fa pezzare fino al culo.
Dura la vita a Milano città.
E tutto è più grande di un paese, anche intorno a te ti costruisci il tuo Mondo. Io ho i miei amici, che son tanti, il bar vicino a casa, un paio di locali da frequentare, la mia squadra, la mia palestra, i miei “piccoli”, in fondo è anche questo un paese, no? Certo ho più scelta, più locali, concerti, SanSiro e tanta, ma tanta gente di merda in più. Tanta spazzatura da rigettare e merda da scaricare.
Dura la vita a Milano città.

E tanta troppa gente intorno a te che schizza veloce, va di qua, va di là. Senza interesse, senza preoccuparsi di chi ha vicino. Pensa alla stazione e quanti destini che si incrociano. In metropolitana sei immerse tra mille persone e sei più solo che nelle tue mutande. Purtroppo è tutto molto vero. A Milano alla domanda: “come va tutto bene?” si risponde “perchè? c’è qualcosa che non va!” in maniera stizzita.
Dura la vita a Milano città.

E troppa gente non ce la fa a pagarsi l’affitto, la simmhental o le scarpe di pezza, perchè tutto è caro. Io con 400 euro al mese e senza spese vivrei appena, ma solo grazie ai miei. A Milano ti viene voglia di andartene via verso città dove i giovani sono valorizzati.
A Milano hai voglia di avere un abbraccio caldo, da innamorati di paese, ma il cinicmo ti uccide. E diventi stronzo.
Milano ti odio. Ma in fondo per odiare bisogna anche amare tanto.
A malincuore lo dico...ti amo...
Dura la vita a Milano città.
Ma domani torna "Jack from London"...forse a voi non frega, ma qualcosa cambierà.
Ps:domani sera non so dove(lo scriverò nei commenti) ma venite a salutare il grande ritorno!!!

15 commenti:

Ca ha detto...

"Milano quando ci sono voglio scappare, Milano quando sono lontano voglio tornare..." Io amo la mia Milano, l'"altra" , quella fighetta e piena di finti vip con la puzza sotto il naso, scelgo scientemente di ignorarla. Ma quanto è bello trovarsi alle colonne, passeggiare per il Duomo e il castello, scovare negozietti improbabili sui navigli, andare a ballare al Plastic o al sottomarino giallo, dopo aver passato qualche oretta all'Atomic. Mi piace il Parco della Vetra, dove l'estate i figaccioni fanno capoeira a piedi nudi, C.so di Porta ticinese con i suoi "alternativi". A me a Roma dicono sempre "Ma come fai a bvivere a Milano???" vedi...è una questione di punti di vista....

PS domani....fammi sapere dove! E NON MI PACCARE!

Fra ha detto...

Io invece Torino la amo. E basta

sonia ha detto...

È vero, Milano è cara a livello d'affitto, c'è un casino di povertà...ma è bellissima.
Ieri ho pranzato in viale Dante, era una splendida giornata, faceva caldo...e quando Milano è così...è troppo bella!

Forse è chiaro per me vengo da fuori è diverso, dovrei viverci per parlare.
Comunque cè di tutto e di più! :o)

krepa ha detto...

traspare poco da ciò che dico perchè sono un fottuto ignorante...ma io Milano la amo davvero...senza se e senza ma...anche se dovessi andare a vivere da altra parte sarà la mia base. Il mio nido...ma come tutti i grandi rapporti abbiamo i nostri odi e i nostri amori

Cilions ha detto...

Milano come Torino, come Bologna, come Roma, come Firenze, come Venezia... Grossi centri che offrono di più a un prezzo maggiore però! Raccolgono più gente che però corre e si affanna di più! Ma fidati ormai anche nelle piccole città le cose non vanno meglio...
L'importante e non uniformarsi e continuare a seguire la propria coscienza...

Carmen ha detto...

Milano mia portami via fa tanto freddo e schifo e nn ne posso piu' ... ehm adoro "luci a san siro" cmq Auguri ritardatari di buon anno

Viola ha detto...

Dico la stessa cosa di Roma. E dico le stesse cose a tutti quelli che vivono in altre città:"Beato te che vieni da milano, Bologna, Trento"...e tutti pensano la stessa nostra cosa:"Ma sono pazzi a dirmi questo?".

Chicca ha detto...

mi sento dire la stessa cosa
che abito a Roma
una sequenza inappropriata di strade vicoli e piazze
che sono sinonimi di attese
spesso impazienti
e c'è roma che ti consola
ed ogni volta è una rivelazione.
oh a capodanno non ero a roma
ma se ricapiti ci sarò
davvero
e spero sia
spero sarà
un ottimo 2007 per te
auguri!
" Le storie sono quartieri, i personaggi sono strade.
Il resto è tempo che passa, voglia di vagabondare e bisogno di guardare "
e questo è Baricco.

krepa ha detto...

@francesco:sempre fuori dal gregge
@carmen:che canzone!!!
@viola:anch'io dico la stessa cosa e poi spiego perchè non è così...ma alla fine capisco che un pò hanno ragione
@chicca:ok...è fatta!!!un buon 2007 anche per te

Giamma ha detto...

questo post del tuo blog raccoglie praticemete un sacco di luoghi comuni su Milano che risulta simbolo e spauracchio di tutti i difetti di tutte le metropoli... di solito queste cose le dicono chi milano non la conosce, so bene che tu ami milano anche se ti fa incazzare.
Milano non ha bisogno di vendersi sbandierando ai 4 venti glorie del passato o arte mordi e fuggi da giapponese o tedescone. Milano guarda al sodo, prima il dovere e poi il piacere, ma se tutti conoscono la torre di pisa o il colosseo, quanti sanno dov'è la casa di manzoni o petrarca? quanti sanno che mezza milano l'ha progettata Leonardo che ha scelto di vivere qui abbandonando firenze e i fiorentini che non lo capivano? è la città con più musei e più mostre all'anno, con più teatri e forse con più università.
Non c'è verde? verissimo, ma quale metropoli ha verde naturale? guardate su google dal satellite le metropoli europee, sono tutte uguali. Milano è l'unica metropoli davvero multietnica italiana, l'unica che cura la sua cattedrale continuamente, qualsiasi artista europeo o newyorkese sogna di venire ad esporre a milano, la musica da spazio a centinaia di concerti di tutte le facce e colori... potrei continuare in eterno.
Le cose si pagano, e se non sei scaltro te la mettono li.. questi sono insegnamenti, da quando avevo 11 anni ho iniziato a riflettere su queste cose.
Certo non c'è il mare, non c'è un clima favorevole in inverno, ma sono prezzi da pagare per vivere qui, io ci sto altri no.

Bella Simo e Buon anno nuovo.

musicomane ha detto...

Da Milano sono andato via...almeno per un po' :)

Musicomane.

krepa ha detto...

@giamma:è vero che si dicono una serie di luoghi comuni, ma è anche vero che Milano è una città che se li fabbrica, costruisce parte del suo mito in questo...anch'io preferisco l'"altra" Milano, quella di Brera, delle birre alle Colonne o il giro in Duomo, quella del Parco Sempione o dei duemila altri parchi. Quella delle mille facce e mille colori diversi, dei tanti concerti e mostre...
però costa troppo, non si può soltanto dire che solo se meriti, non esiste solo il "lavurà e danè" ma anche i sogni...e spesso Milano li annebbia un pò
@musicomane:ho visto dal ruo blog che sei in giro per il Mondo, beato te...

Giamma ha detto...

Simo, so che hai amici per l'italia e magari qualcuno è in qualche situazione non facilissima (non so, alcuni miei amici in meridione lo sono) e loro si che hanno i sogni annebbiati..città che non funzionano, ospedali che è meglio non entrarci mai, uffici che non esistono, professori o datori di lavoro senza scrupoli.. doppio o triplo lavoro per guadagnare quanto guadagno io in un mese.. loro si che hanno i sogni annebbiati.
E' vero che non si può andare avanti a paragoni o a "se", però ti dico che io sono nato qui e sono felice perchè poteva andarmi molto peggio..

PS: non centra un cazzo, ma.. da quanto tempo no ci si vede? una birra con voi me la prendo volentieri.

krepa ha detto...

sicuramente la situazione in altre città è molto diversa...per non parlare della drammaticità di alcune zone, in Italia come nel resto del Mondo. La tua visione è vera, ma non si può pensare al mondo ogni volta che si fa un rilevazione...cioè non puoi pensare ai bambini che muoiono di fame quando ti lamenti per qualcosa. so che sto banalizzando, hai perfettamente ragione su ciò che hai detto, ma è un malcontento. In fondo star meglio di chi sta male, non è detto voglia dire star bene.

detto ciò per la birra non ci sono mai problemi. Magari riesci anche a far uscire quello stronzo di Joker, non lo si vede da luglio

Giamma ha detto...

eh eh, Fantux l'ho beccato 2 sett. fa, è contento che è andato a vivere con la tipella, eh bravo lui.. sempre il primo a fare i passi importanti.
Cmq lo convinco io.