L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

mercoledì, ottobre 18, 2006

Due pagine di giornale e già mi gira il cazzo

Non c'è niente da dire, però dovreste saperlo, perchè ormai un pò mi conoscete, che più li sento parlare e più mi girano i coglioni.
Sono (siamo?!?) al governo e l'unico modo che hanno di avvicinarsi all'elettorato è quello di accentrare il tutto, verso il centro, verso un partito democratico, verso i poteri forti, verso i sionisti. Fotocopia di tutta la merda che sta a destra. Anzi mi correggo al centro destra. Anzi mi correggo ancora, centro.
Fassino, Rutelli, le rassicurazioni a Eco e magari il parere di Ruini sarebbe confortante.
Ma niente a conforto di operai, cassaintegrati, giovani senza lavoro.
Alla sinistra un paio di ministri, due mezze riforme e cazzi nel culo, bene.
Sinistra e non comunismo come dice quel coglione e i coglioni che come lui usano parole a caso, pensando di offendere, che si professano di destra, anzi fascisti, senza sapere il perchè.
Forse perchè odiano il nero, l'ebreo o Vladimiro Luxuria.
Tutto bene però, l'importante è stare mano nella mano con Giorgino e lasciare stare chi prova riforme come lo spagnolo (che è matto dando spazio ai gay e andando contro la santa Chiesa).
Quasi quasi dichiariamo guerra ai compagni del latino america che Chavez alza la testa e Castro ha rotto il cazzo. Stringiamo accordi con gli alleati e basta, pur sempre promuovendo campagne di sensibilizzazione e aiuto per il TerzoMondo che tanto non servono a un cazzo ma ci fanno mettere il vestito buono a cerimonie e congressi.
L'importante è non fare nulla di sinistra per non deludere Chiesa, ricconi e pretoni....insomma chi non ci vota.

L'attentato di oggi a Roma mi ha spaventato. Non è stato un attentato? Quanti di voi non hanno ensato subito a quello? Bel periodo, bella pace globale...bel progetto si è portato avanti.
Continuano a morire soldati, civili e noi sempre lì, perchè boia chi molla.
Paura di attentati, di morire mentre si va, di venir fermati in corsa. Per cosa e perchè si fa tutto questo?

A volte ci penso ma sarebbe molto più facile addormentarsi e restare lì a sognare senza più svegliarsi...

25 commenti:

Johnny Durelli ha detto...

Io i giornali oggi li ho prestati ai muratori. Dovevano evitare di far cadere calcinacci sul pavimento.

Alberto ha detto...

Lotta dura con molta paura, direi.

Volevo farti un saluto non di destra, non di sinistra, non di quelli che te lo mettono al centro... Solo da uno che il Giambellino lo conosce bene.

In bocca al lupo per tutto! ;-)

Viola ha detto...

Sono delusa profondamente.Non so più chi votare.Mi sento presa per il culo continuamente.Mi fa incazzare da morire tutto ciò.Nella metro ieri c'era gente che conoscevo...tutti hanno pensato ad un attentato dopo il botto...il fumo..le luci spente..le porte chiuse.Scene di terrore.Tremendi i racconti.

krepa ha detto...

@ JD: io lo compro solo perchè tra poco inizieranno i lavori anche da me

@ Alberto: grazie...infatti meglio evitare destra sinistra e centro. Attendo il Partito della Figa di Briatore

@ viola: immagino...non ci voglio neppure pensare

Whitedog ha detto...

Se cercano di prendere elettorato al centro è colpa della legge elettorale che ha disperso il centro tra destra e sinistra e in definitiva gli ha dato nuovo potere dopo la caduta della DC. La legge li obbliga inoltre a fare grandi coalizioni e questo lega le mani dei grandi partiti che sono ricattati da quelli più piccoli.
Io sono incazzato come te ma la politca è fatta così, gli ideali e le promesse servono per raccogliere consenso ma una volta entrati nel palazzo, beh li bisogna saper scendere a compromessi per riuscire a mantanere almeno una delle promesse che hai fatto.
bau!

apepam ha detto...

Secondo me gli ideali sono andati a puttane da un bel pezzo! La politica e' solo un giro di soldi e potere. Scelgo il male minore, che di bene li' proprio non se ne parla :-|

dade ha detto...

1) "Sinistra e non comunismo come dice quel coglione e i coglioni che come lui usano parole a caso, pensando di offendere, che si professano di destra, anzi fascisti, senza sapere il perchè."
Sento in parte di riconoscermi in questa tua descrizione, perchè ho l'abitudine di dare del "comunista" (generalizzando e sapendo di farlo) a tutti coloro che vanno dal centro-sinistra in poi.
Mi piace fare la parte di quello fascista, ma è più o meno lo stesso concetto di prima : comunista = sinistra, fascista = destra.
So di poter essere o sembrare un coglione, ma non credo di esserlo per questo.
Ho le mie idee, nessuno di questi pseudo-politici rappresenta nè appieno, nè in minima parte, la mia concezione di "mandare avanti un paese". Voto destra perchè c'è qualcuno che più di altri può avvicinarsi a me.
Inoltre, partendo dal presupposto che sia una fazione che l'altra sia composta da ladri, bugiardi, venditori di fumo, e quant'altro, ritengo che chi sta a sinistra sia ancora peggio di chi sta di qua.
Non riesco ad accettare qualcuno che dice "Fosse per me vorrei una dittatura di Rifondazione Comunista" (Bertinotti), uno che dovrebbe stare dalla parte degli operai e vive su uno yacht (D'Alema), e gente che mi repelle solo a guardarla come Prodi o Rutelli.
Non mi piacciono particolarmente nemmeno Berlusconi e Fini e compagnia bella, ma se devo scegliere....

2) Criticatemi, datemi del retrogrado, del fascista, o quello che volete, ma l'esempio spagnolo mi fa vomitare.
Nulla potrà mai farmi accettare una coppia gay che adotta un bambino, e in Spagna è successo.
Mi fa schifo tanto chi permette una cosa simile, tanto loro stessi che fanno casino e protestano chiedendo che gli venga concesso.
Mi auguro con tutto il cuore che in Italia una cosa simile non succeda mai. Vorrei vedere anzi tutti quegli imbecilli (e confermo questo mio parere anche se dovesse essercene uno che sta leggendo) che si vanno a sedere sui binari per fermare il treno ad alta velocità, andare a fare casino per una cosa un po' più seria come questa.

krepa ha detto...

@ dade: sono idee...so come la pensi e sai come la penso...su certe cose estremizzi, come le coppie gay: sono d'accordo sulle coppie di fatto e i matrimoni gay, meno sull'affidamento ad una coppia gay di un bimbo.
Ma sono altri discorsi e l'apertura della Spagna, rispetto a noi è ben chiara.

@ apepam: per il male minore siamo d'accordo, ma per quanto sei disposta a tappati il naso e votare?

@ whitecane: sul centro è vero, abbiamo ricreato la DC, un pò qui e un pò lì

apepam ha detto...

krepa io aborro l'astensione! E non sono assolutamente disposta a tapparmi il naso, lotto per quanto posso. Sono per il libero arbitrio. Sono per le coppie etero, per le coppie gay, per qualunque coppia...che' non sta a me decidere chi deve o meno stare al mondo! E poi sono per la liberta' nelle adozioni. Vedi, qui non si tratta di affidare un bimbo ad una coppia gay, qui si tratta di riconoscere che tutti hanno gli stessi diritti. Poi sai quanto ce ne passa prima di riuscire ad adottare un bambino? etero o gay che sia, ci sono miliardi di controlli e si arriva anche a 10 anni di trafila!! Conosco persone che hanno rinunciato perche' distrutti da questa burocrazia. Ma da li' a negare un diritto, no, proprio non ci sto.

krepa ha detto...

@ apepam:vero....ci sono molti controlli, infatti non sono neppure convintissimo che una coppia tradizionale uomo-donna sia giusta, dipende dai soggetti...sono però incerto sul fatto che due uomini o due donne possano dare giusto equilibrio. Ma poi si dovrebbe discutere su cos'è l'equilibrio, la normalità, la famiglia, etc...

apepam ha detto...

gia'. Si dovrebbe giudicare, e non va bene. O tutti o nessuno. Se penso che qualunque pazzo assassino o maniaco ha diritti ed altri no... che ipocrisia in questo paese!!!!

Ca pasionaria ha detto...

Io mi sarei un pochino stufata....stufata di sentire ripetere sempre le stesse cose quando la verità ultima è un'altra: tu che fai? E' facile lamentarsi quando non si cerca di cambiare nulla, è fine a se stesso. Io non faccio nulla. Ma non mi lamento in continuazione. E' vero, ci sono cose che fanno uscire gli occhi dalle orbite, ma a cosa serve parlarne e basta? Alzi la mano chi si è mai impegnato in un progetto che andasse al di là della propria utilità personale, alzi la mano chi fa volontariato, chi milita in politica seriamente, cercando nel suo piccolo di apportare benefici alla società. Alzi la mano chi va regolarmente a manifestare in piazza, e non solo quando non c'ha un cazzo da fare o perchè fa figo o perchè ci vanno gli amici. Io non sono nessuno per alzare il dito contro chicchessia, ma non ho nemmeno l'ipocrisia di alzare polveroni quando tutto ciò che faccio è rivolto verso di me, verso il mio futuro e verso ciò che mi interessa in prima persona.
Ti interessano i diritti dei gay? Perfetto, cosa hai mai fatto per loro? Non si riduce tutto al diritto di voto. Quello è il minimo indispensabile e credo (spero) che la maggior parte delle persone che leggono lo facciano regolarmente. La verità è che accusiamo spesso chi sta al potere di gestire male il paese, ma non abbiamo le palle per gestirlo noi, per contribuire attivamente e non solo a parole. Va bene confrontare opinioni, è ottimo, ma che sia l'inizio di qualcosa di più concreto e non un fine.

PS sembra un manifesto di reclutamento leve per la revolucion vero?

Ca ha detto...

Per approfondimenti in merito alla candidatura di Briatore vedasi blog del mio genialoide vicino di casa....
http://versisparsi.splinder.com....

krepa ha detto...

ca...hai ragione, ormai sono diventato una zitella inacidita...però...no, non c'è un però...

Anonimo ha detto...

veramente era un "tu" molto generale...sai quelle tattiche per far sentire il lettore come se ti stessi rivolgendo direttamente a lui/lei....? Va beh....non èp riuscito...che vuoi, io mica c'ho un blog! (NB uso direttamente il tuo...)

Ca

apepam ha detto...

Ca, io sono d'accordo con te, il problema e' proprio li', a che serve parlarne e basta? L'ipocrisia non e' del governo, quelli son tutti impegnati a far soldoni e mica lo nascondono, il problema e' nostro! Siamo noi che facciamo il paese...
Per me si tratta di diritti umani, non di diritti dei gay.
Hanno tutti paura ad esporsi, hanno tutti paura a prendersi le proprie responsabilita', e poi? Poi tutti a vomitare sulla politica. E lascio da parte la chiesa, che anche li' ce ne sarebbe da dire....
Non so, io ho sempre militato nella sinistra, soprattutto per questioni storiche vissute sulla pelle dei miei nonni, ma so anche che ora non ci sono piu' ideologie, e' solo questione di potere. Questo e' triste, triste come vedere la gente che chiacchiera tanto, ma poi sono i primi a fuggire dai vari referendum, dalle varie elezioni, ecc. ecc.
Scusami krepa, se ho invaso il tuo spazio, ma secondo me non servono rivoluzioni, ma solo una coscienza.

krepa ha detto...

@ ca:sono io che NON capisco, figurati

@ apepam:invadi pure, anzi...non è neanche mio sto spazio

ELda ha detto...

la mia Roma, ammaccata ed anziosa,ma niente terrorismo.. per ora.
Per evitare fraintendimenti. la fobia per il terrorismo dilaga,è evidente,tutto è tendenzialmente attentato..io ho ancora paura che prima o poi giuliano ferrara esploda in studio..nn è un ordigno enorme lui?..
sarà, cmq Io credo che l'unica soluzione siano compromessi ed accordi.
Non la guerra (fatta contro chi poi?)
E che l'unico modo per togliere terreno ai terroristi è rendere più dignitosa la vita di quelli che potenzialmente potrebbero essere convinti che il terrorismo sia la soluzione.
Popoli sazi che possono sperare in un futuro lo proteggono. E proteggerlo significa isolare chi lo vuole far saltare in aria.
Se non hai nulla da perdere non ci saranno limiti alla distruzione.

amica_di_Elda_detta_raggiodisole_maoggitempestadiparole ha detto...

non sono un'esperta in politica e neanche in demagogia...ma capisco che un popolo che si sente soppresso, discriminato, usurpato possa ritrovare in una fede cosi forte una speranza e che gli uomini che stanno dietro a tutto(i potenti) riescano a convincerli che morire per i propri ideali sia degno e utile...ma non sarebbe piu interessante avere un lider che combatte le proprie battaglie e guerre in prima linea accanto ai suoi soldati( e intendo da entrambe le parti)? Mandare a morire figli, mariti, fidanzati di altri é troppo facile!...Sono un anti-americana convinta (forse andrò in galera dopo questa dichiarazione)e una Marxista, al tal punto da considerare il Capitale la mia bibbia...e come Marx vedo solo utopie...purtroppo é cosi e sono consapevole dell'impossibilità di cambiare il mondo ma la legge del piu forte é la piu antica e longeva del nostro mondo...e non é facile cambiarla! Mi spiace profondamente siano sempre gli innocenti a rischiare la propria vita e morire e vorrei vedere i vari "bravi a parlare e convincere che le guerre sono l'unica soluzione" combattere con le armi in amno!E si..vedere un potente morire per quello in cui crede forse mi convincerebbe che allora nella guerra esiste un fine...vorrei ora ironizzare ma so che chi mi conosce sa gia come continuerei la frase!
scusate lo sfogo!

dade ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
la_marxista_che_non_sa_scrivere ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
krepa ha detto...

ragazzi...ragazze...non si litiga su questo blog. siete grandi abbastanza per sfogare le vostre frustrazioni con altre cose...

provate la masturbazione...

una_pacifista ha detto...

io mica litigo...anzi io sono sono per pace amore e tanto sesso...in qualsiasi forma...

krepa ha detto...

qualsiasi forma....???
cmq anch'io...

una_cultrice_del_sesso ha detto...

certo qualsiasi..credo nell'espienza completa...tu no? bisogna spaziare, osare e provare di tutto!