L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

sabato, settembre 02, 2006

appunti messiCANI

Una settimana esatta dal ritorno.
Ciò vuol dire che una settimana fa si era appena rientrati dal Messico, dalla vacanza, dal viaggio e oggi si è qui.
Nella Milano del caos, del "che cazzo farò?", degli amici.
La Milano delle sere fuori a far tardi e delle Colonne che vogliono recintare.
Quella borghese del Centro o (finto)proletaria dell'Unità.
Quella bigotta che vuole "chiudere" Piazza Duomo a concerti e manifestazioni.

Di certo non starò a tirare le somme, ciò che hai visto, pensato e, se vuoi, imparato lo vedi nella quotidianità e non devi certo scriverlo su un blog.
Magari esce dai discorsi o dalle scelte che fai.
Magari spesso non esce perchè, come me, parli tanto per parlare.
Però delle piccole cose, appunti di viaggio forse marginali ma sicuramente importanti, ci sono sempre...

tipo che ad Amsterdam il valore dei soldi è cambiato dall'ultima volta in cui ci sono stato ed è molto più che un comune problema di inflazione o di cambio. Restano uguali i canali, le luci, i locali, le birre piccole e leggere e i negroni col disco incantato su "cocahashishlsd".
in aeroporto il rischio che si dimentichino di te nel gabbiotto della dogana per 40 minuti è alto, soprattutto se il poliziotto che ti preleva al check-in senza motivo ti molla su una sedia e va in pausa pranzo. Il tutto a meno di un'ora dall'imbarco.
i messicani non parlano inglese (e noi non parliamo spagnolo) ed è bellissimo parlare per ore senza capire un cazzo. E quando non capisco dico solo"si si si si si"(come con le donne). Chissà cosa ci siamo detti...
poi ci riconoscono ovunque, senza neppure sentirci parlare, ci riconoscono a distanza di centinaia di metri e appena siam vicini, dopo averci chiesto "cocabambaputtana", è classico un "campionidelmondo". Dopo un pò cominci a odiare il Mondiale...
se vai ad Acapulco e in periodo fuori stagione stai attento perchè è pieno di puttane, ma non turiste dai facili costumi. Noooo, magari...brutta roba...
c'è molta differenza tra gli olandesi e i messicani, lo noti dall'altezza, il colore dei capelli etc...ma ti assicuro che te ne accorgi soprattutto tra le olandesi e le messicane, stanne certo.
non sanno fare i cocktail, bevono birre leggere, per cui impossibile ubriacarsi. Però si mangia molto piccante, che sciolte...devo prendere ancora i fermenti lattici.

Insomma tutte cose profonde e quante ne avrò dimenticate...

8 commenti:

sonia ha detto...

Ho troppo riso quando ho letto questa tua frase: negroni con disco incantato su cocahashishlsd!!

dade ha detto...

Io invece ho apprezzato il momento dell'areoporto...
Non dev'essere il massimo da vivere, ma da raccontare dopo non è male!

krepa ha detto...

sì ma immagina stare in gabbia con Paul per 40 minuti e non sapere perchè. Dopo un pò abbiamo cominciato a pensare male l'uno dell'altro e guardando Paolo di sbieco gli ho chiesto:"tu non hai precedenti vero?" e lui "e no eh...una rissa a militare...dici che è quella?"
tantarobba

Viola ha detto...

Perchè?Con le donne dici solo "Si si si si"?E' bellissima questa cosa...un uomo che ancora si imbarazza di fronte alle donne...

krepa ha detto...

uomo...quale uomo???
ah io?!?
sono timido, ogni tanto mi imbarazzo...ma dico SI' solo per farvi felici

Carmen ha detto...

Ma sempre sempre dici "si" per farci felici? perchè in caso avrei un paio di richieste :)

Pier ha detto...

Adesso capisco perchè ti piace la grafica del mio blog! :-)
Bella l'analisi socio-antropologica che hai fatto in questo post!

krepa ha detto...

@ carmen:un paio di richieste...non so, magari posso...

@ pier:mi ricordava qualcosa...