L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

venerdì, giugno 09, 2006

Il finale dei sogni

Ci sono sogni e sogni nella vita. Anche nella breve vita di un bambino.
Io da piccolo, quando mi dicevano cosa vuoi fare da grande dicevo due cose.
Il centrocampista e la guerra.
Anche se non sapevo cosa fosse un centrocampista, mi piaceva la parola.
Anche se non sapevo cosa fosse la guerra, mi piacevano i soldatini.
Credevo che anche in guerra si restasse fermi, tutti vestiti con colori diversi, ma rigorosamente a tinta unita e che al massimo l'eliminazione fosse temporanea.
Per il resto ho realizzato il mio sogno di centrocampista, anche se lo faccio male in una squadra non blasonata ma bellissima.
Infatti il sogno di essere ricco e pieno di donne, che hanno molti bambini ora, non è per me un problema.
I soldi per la birra li ho sempre, gli amici con cui berla pure.
Le donne...no comment.

Per cui nel mio piccolo mi sento bene anche grazie al calcio.
Il calcio che aiuta a crescere e rinforza le ossa.
Che ti fa sognare di essere a SanSiro quando giochi al parco o al MuggTrafford.
Il calcio che cerco di insegnare ai miei piccoli, dove non conta se diventerai famoso, ma conta se farai ciò che vorrai in un posto che per te vale molto di più di qualsiasi altra squadra.
Un posto che vale la Nazionale, per imprese che valgono un Mondiale.

Ma il finale lo lascio scrivere a voi...

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Finale:
domenica il Muggiano vincerà la finale senza nessuno che gli rompa le ossa....
I bambini cresceranno amando il calcio senza prenderlo come una facile valvola di sfogo, cresceranno da sportivi e non da invasati.....
La Nazionale dimezzata sorprenderà tutti, non sputerà in faccia a nessuno e vincerà la finale contro il Brasile ai rigori, con uno splendido gol di Baggio che anche se non c'è fa niente, basta che si riscatta.....
Ah, e io comincerò a capire quando è fuorigioco....
Troppo ottimista???
Ca

krepa ha detto...

spero vivamente che non sia troppo ottimismo, ma che si avveri il tutto

Anonimo ha detto...

Guarda, io non la metterei la mano sul fuoco sul fatto che io possa mai capire cos'è un fuorigioco....
ca

dottorkapra ha detto...

... quando sarai vecchio, un bambino di quelli verrà da te con la sua figona e la sua macchina sportiva e ti dirà: tu non capivi un cazzo!

è che crescono guardando la tivvì e i cartelloni pubblicitari di intimissimi...

l'ultimastrega ha detto...

"I soldi per la birra li ho sempre, gli amici con cui berla pure."
bella questa frase. piena di cuore.

plastica ha detto...

come a noi? miss U kre - pla

krepa ha detto...

@ ca: mi impegnerò a spiegarti un fuorigioco

@ doc: non mi dire così...cmq anche figona e macchinona non è una brutta fine

@ ultimastrega: piena di cuore sì...però il fegato si lamenta

@ pla: mi perdo sempre i finali e questo vorrei che andasse bene