L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

mercoledì, giugno 21, 2006

come un pezzo rock

Come una ballata rock.
Come un fottuto e semplice pezzo rock.
Lo so che la frase l'ha già usata qualcun'altro, ma non mi interessa.
Tutto può accadere e tutto può capitare, ma il pezzo va avanti, sempre.
Non è un rock duro, spigoloso, ma un pezzo lento che cresce.
Parla di quello che vuoi, di quello che senti. A tratti ti lasci andare, altri
sei più lento, ma l'acuto è sempre dietro l'angolo.
Non essere banali ma profondi, finchè si può, perchè troppo vorrebbe dire
non risalirne e sprofondare nella noia.
Rock e deciso, senza cazzi, senza chiacchiere al vento, perchè il vento
deve portare il mio messaggio.
Nel tempo continua, perchè non ha tempo, ma ha memoria.
Senza ansia e rancore, perchè non ne sono capace.
Immagina la tue ballata preferita, immagina cosa ti da sulla pelle,
nel cuore, il ricordo di quando l'hai sentita dal vivo e quel pensiero in testa...


...non rompetemi i coglioni, voglio sognare...

Bene io voglio sognare e allora...allora inizino le chitarre

9 commenti:

Morgan ha detto...

Quanta sofferenza... ;)

Morgan

Anonimo ha detto...

Elvis ma che cazzo vuol dire? Scusa ma te lo devo proprio chiedere......secondo mè il bagno della palestra ti ha mandato in robba! Cmq io sono in un momento rock della mia vita e quindi.....te l'appoggio! Continua così tigre

ca ha detto...

Preferisco un rock duro e ritmato, con le chitarre elettriche che squarciano gli altri strumenti, che ti trasmettono energia. Plettri che bucano, che scandiscono, che ti fanno andare i battiti del cuore a ritmo di musica. Ballate lente? Non di regola, però è anche vero che certe canzoni hanno fatto la mia storia...: Nothing else matters (un classico) in primis, ma anche i Guns and Roses quando ero in fasce, e Wish you were here, Stairway to heaven....l'antologia della piccola depressa, ma erano immortali.
E con questo volevo dire che....? Niente, mica ci va sempre un messaggio no?

Dottorkapra ha detto...

io di solito è in quel momento che un po' piango

krepa ha detto...

@MORGAN: almeno sul blog un pò di tristezza...però nonè sofferente è solo che...solo che...troppo lungo da spiegare

@MAX: mi meraviglio di te. Cmq la puzza del bagno ce l'ho ancora nel naso

@CA: ora come ora è un momento rock, quindi tra alti e bassi, lento e veloce, ma non fermo

Anonimo ha detto...

2000 anni di storia ocuto non possono cancellare il tradimento di un gelato mangiato in solitaria, anche se sei a cena con le modelle norvegesi ricordati sempre che DaViDe ci ha invitato alla grigliata dei peruviani (assieme a matagai naturalmente)

Doppia F e la mia sigla
applausi per FIbRa

Max nn so che dirai cmq te la appoggio

:)

Anonimo ha detto...

Tu mi insegni che amici amici e poi mi rubi la bici.....Certo è anke vero ke 2000 anni di storia Okuto non potranno essere cancellate ne da una grigliata con Matagai, ne tantomeno da 2 sciacquette norvegesi....vero leone? Beh Ronny lo sai ke io te l'appoggio sempre; sporatutto con FABRI FIBRA. P.s Simo dove 6 stato tutta la mia vita? Forse con scaccia!!!!????

krepa ha detto...

prima cosa prima di parlare così dovreste...non mi ricordo cosa volevo dire...serata bellissima con tre belle ragazze, ma 2000 anni di storia okuto non li cancella nessuno e poila grigliata del maestro Matamoto sarà bellissima. Filippine e Perù che si fondono in Davide, un sogno.
Ma un dubbio...sarà carne o pesce?

nuvolacaduta ha detto...

Questo post mi suona come un pezzo dei Whitesnake.
In ogni caso Long Live Rock'n'Roll.
Ripasserò da ste parti