L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

martedì, gennaio 24, 2006

ApAtiA

Cazzo che giorni del cazzo.
Suona bene come frase, anzi fa schifo, ma descrive bene questi giorni.
Perchè? Perchè sono giornate agro-dolci, senza sale, ne carne ne pesce, insomma un cazzo.

Mi alzo presto, vado in università, colazione, studio, studio, studio, palestra o calcio, casa, nanna.

Il tutto condito dal non essere stato bene settimana scorsa. Una settimana di merda in tutti i sensi, anche concreti o semi-liquidi. Ma non mi lamento, c'è di peggio, non mi va male, però non mi resta niente se non l'aver studiato e una marea di cagate dette e qualche risata. Troppo niente o forse troppo tutto...
Niente amore. Niente affetto. Niente affettato.

E' un mondo di tasse para che scorre via parà
sognavo diversa l'anima mia...
questa pazza vita qua è una bugia...la sostanza si mescola con la poesia...
poga e paga...poga e paga...

Non lo so, mi passava per la testa sta canzone degli Afterhours...
l'ho scritta, forse la cancello...
quanta apatia...
mamma mia...
Oggi ho iniziato a scrivere la tesi. Primo paragrafo. Cinque pagine. Sono felice. Un pò.
Psicofarmaci.
Notte.

11 commenti:

plastica ha detto...

allora una carezza, o una stretta di mano, come preferisci. l'affetto non serve, è un'emozione e come un mal di reni può essere tranquillamente eliminata. razionalizza per la tesi, cerca tutto il possibile, ogni cosa può essere dilatata, fornire idee, spunti, e soprattutto fare pagine.
smac

Angela ha detto...

ah...come ti capisco...ma forse è meglio: studio, studio, studio che: lavoro, lavoro, lavoro!

beijinho e forza per la tese

Anonimo ha detto...

A parte la discussione che potrei far partire sull'agrodolce che personalmente amo....(il maiale in agrodolce è il "must have" di ogni pasto preso al cinese!!!).

Niente amore. Niente affetto... E soprattutto niente affettato!!!

Mi dispiace, ma non sono d'accordo con plastica. Non razionalizzare nulla. Controlla le tue azioni, ma non controllare le tue emozioni...

Anche l'apatia. Ogni tanto bisogna lasciarla vivere.

Valeria

krepa ha detto...

Grazie per i consigli ma che ci volete fare, la colpa è di chi mi parla nel cervello...

X valeria:io la lascio vivere, ma fa poca compagnia...poi mi da troppi sbalzi d'umore ma mai mi fa essere deciso e incazzato.E' apatica anche in questo

X tutte:grazie per l'interesse, davvero non lo merito, soprattutto perchè l'ho scritto così...tanto per...

plastica ha detto...

valeria ma quanta ironia! cazzo veramente originale sta cosa di far vivere le emozioni!
kre', è vero non lo meriti!
^_^

Anonimo ha detto...

Un commento a caldo?
Sei bravo...
Saprò dirti di più...mi impegnerò a leggerti...
E forse ti farò pubblicità...
cercherò di non farti attendere troppo...e non solo per quanto riguarda il mio parere sullo scrittore...
un bacio.

Ronny ha detto...

Ti ano Simo, e ti voglio pene e se ti iscrivi in palestra per un anno oltre a pagare 20000000000€ potrai anche usufruire di me e della titty gratuitamente
:)
so check it

krepa ha detto...

Vai a cagare Ronnie. Però ce l'hai fatta...bravo

Anonimo ha detto...

tranquillo pure io mi sento così.ma è il nostro orscopo. che ci vuoi fare... brutto periodo per il cancro. che cazzo però non finisce più. bella cugino

un anonimo diverso da quello sopra di me ha detto...

Sveglia!
Sveglia!
Voglio morire.
Non sopporto piu nulla di quello che MI creo.
L'ego svanisce, c'è solo la volontà
di ciò che non voglio ma che forse sono..
Si può scappare da se stessi?

..il tuo blog spesso fa pensare..cercavo un titolo per questa poesia..pensavo "a me stesso"..anke apatia però potrebbe ben incarnare i sentimenti di questi inutili versi...

krepa ha detto...

L'animo 1 è Marco...ok, fin lì ci sono. Ma l'aninimo poeta chi è???Dimmelo o non dormo...cmq grazie, mi fa piacere far riflettere,nel bene e nel male(cioè si libero di pensare, a ragione, che sono un deficente)