L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

venerdì, ottobre 21, 2005

W l'Italia

"Mi sono infilato in un gioco senza vie d'uscita. Potrei dimettermi, tornarmene a Roma, lasciar perdere con questa storia, no? Potrei concludere che, vabbe', dopo venti anni di Parlamento, l'idea di ritornare in Calabria con la speranza di favorirne il riscatto è stata un'idea bizzarra e sbagliata. Potrei concludere che questo desiderio ha innescato, in me, il riflesso allucinatorio che fosse davvero possibile raddrizzare il destino di questa terra dimenticata. Può essere davvero un'opzione, l'abbandono? Non lo è evidentemente. Non può esserlo. Ho vinto le elezioni con venti punti di differenza. Anche se volessi chiudere gli occhi, impaurirmi e cedere, non posso far finta di non avere sulle spalle la responsabilità che mi è stata affidata. Dunque, devo restare qui, quale che sia oggi la mia apprensione. Anche questa decisione, però, mi indica soltanto una strada da percorrere. Fare quel che ho detto ai calabresi di voler fare: trasformare la regione da ente erogatore di risorse in organo di indirizzo e di controllo. È la riforma che la 'ndrangheta non può accettare. A loro volta, anche gli assassini hanno una sola opzione. Se la mutazione genetica, chiamiamola così, del potere regionale andrà avanti, dovranno uccidere ancora. Ecco allora quel che penso: ammazzeranno ancora. Ci saranno altri morti".
Il governatore della Calabria, Agazio Loiero,dopo l'omicido di Fortugno domenica.

Il resto dell'intervista è su Repubblica,c'è anche un'interessante intervista a Grasso su Provenzano e di come la Mafia sia protetta da politici e imprenditori.In tutto questo mare di legalità(sia chiaro che nn do particolari colpe politiche a sinistra o a destra) ci stiamo dirigendo verso la Devolution,bella parola,per molti molto importante che vuol dire più soldi e potere al nord e più soldi e potere a pochi al sud.Tra quei pochi ci metto i coglioni sul fuoco ci sono gli amici mafiosi,non nuovi a guadagnare sulle spalle e in accordo con lo Stato.
Con ciò non esprimo idee,mi faccio qualche opinione.Forse è il caso di fottersene, di capire che le brave persone sono al mondo per comprare vaselina e usarla, soprattutto.
Però mi viene veramente da vomitare.
E chi è oggi uno dei maggiori e più influenti uomini in Italia?Il Cardinale Ruini,un prete(e sottolineo prete) che da opinioni politiche di voto,sui pacs,sui gay,sulla finanziaria...Io ero rimosto a Don Danilo e alla benedizione,poi ho saputo dei fondi neri della Chiesa, gli accordi con lo Stato,la P2 e la Mafia,hanno sempre comandato e sempre lo faranno,ma almeno non romperci i coglioni e vai a dire messa.
Viene sempre più da vomitare

6 commenti:

Anonimo ha detto...

mi ha sconvolto l'intervista di grasso: forse preferivo continuavo a pensare che provenzano è imprendibile.

giuda

dade ha detto...

Non sono convinto dalla tua definizione di Devolution, non la vedo come una cosa così negativa.
Parlerò sicuramente da ignorante, e verrò certamente insultato, ma sono 17 anni che vado in Calabria, avevo anche pensato di aver trovato la persona con cui condividere la mia vita (sbagliando), quindi penso di conoscerla un pochino.
Ci saranno certamente dei problemi legati alla mafia o qualche potente del cazzo che non favorisce lo sviluppo di questa regione (forse il discorso si potrebbe allargare ad altre regioni del sud, ma non conosco quindi me ne sto zitto), ma la maggior parte della gente là non fa nulla per cambiare questa situazione, del tipo "è sempre stato così, quindi.....".
Ho conosciuto persone che lavoravano nei supermercati in nero magari da 40 anni, e quando gli sono andato a dire che così, oltre a non essere coperti per un cazzo in caso di malattia o infortunio, non avranno diritto a nessuna seppur misera pensione, loro mi rispondevano "Ma va, figurati".
Persone che si lamentano per come vanno certe cose, ma cos'hanno mai fatto per cambiare questa situazione?
Per quanto riguarda il cardinale Ruini, anche a me non piace che un prete abbia tutta questa influenza nel nostro paese, ma dopotutto siamo il paese col Papa, molte persone sono credenti e praticanti, quindi posso accettare che il primo prete che sa parlare un po' riesca a crearsi un po' di spazio e di importanza.
Personalmente ignoro quello che dici a proposito dei fondi neri della Chiesa o della P2, però anche io sono contrario alle unioni fra i gay. Datemi del retrogrado, ma non mi farete cambiare idea, secondo me non ci dovrebbe nemmeno porre il problema.
Sono aperto a qualsiasi opinione

vania ha detto...

Credo che la Chiesa abbia sempre avuto un ruolo fondamentale nella società italiana, Cattolica x storia, cultura e tradizione. E credo che oggi, più che mai, sia necessario avere una "guida spirituale".. siamo alla deriva!!
Nessuno ti obbliga ad assumere le posizioni della Chiesa su matrimoni gay, pacs, fecondazione assistita: ognuno ha la propria testa, ed è giusto che usi quella per prendere le decisioni importanti. Personalmente, credo che il Cardinale Ruini dovrebbe parlare TUTTI i giorni al tg.. al posto di Berlusconi, Prodi o Fassino.. sicuramente avremmo un paese con valori più sani, più veri.. e qualche speranza nel futuro.

krepa ha detto...

Caazo Giuda ti facevo morto...ci manca solo che Gesù scriva per difendere Ruini

krepa ha detto...

Cazzo Vania...credo sicuramente che un prete abbia valori morali superiori ad altri(almeno lo spero...)ma sono convinto che proprio perchè siamo in Paese cattolico e per lunghi(e sempre più sottili) tratti praticante,sicuramente molto ignorante,il parere di una figura così importante possa destabilizzare l'ordine delle cose.Soprattutto se il compito di questa persona è altro.Ricordi le accuse fatte aBiagi(il più grande giornalista italiano in vita) dopo le elezioni regionali(credo) per una intervista a Benigni con la quale furono accusati di aver condizionato il voto.Credo che il parere di Ruini pesi più di quello di Benigni(pur stimando più un artista come Benigni di un plitico vestito da prete).Che invece di parlare di politica interna o ricevere Maroni per dare pareri sulla Finanziaria 2006 si occupi dei poveri che in Italia aumentano invece di chiedere gli sgravi fiscali per la CHiesa,che ricordo è uno degli Stati più ricchi al Mondo...tutto lì.Poi se parla io non lo cago e dormo lo stesso,però mi sveglio e mi girano oi coglioni

Joe Rokocoko ha detto...

uaglio', al cardinale Ruini bisognerebbe mettere un bel bavaglio... Il fatto che siamo un Paese a maggioranza Cattolica non vuol dire che ci dobbiamo fare influenzare da quattro preti del cazzo, questo spero sia chiaro a tutti. E ppporca la puttana. Quanto a Biagi, vorrei capire chi è che l'ha designato come miglior giornalista in vita... MAH!!!

Ps: l'intervista a Benigni andò in onda su Raiuno il giorno prima delle elezioni politiche del 2001. Benigni non avrà spostato nemmeno lo 0,1% dei voti ma a volte è sui princìpi che si deve lottare. CHe poi il Berlusca di princìpi ne abbia pochi, è un altro discorso. Su Biagi aveva ragione.