L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

martedì, aprile 19, 2005

Il monologo della RASPA

Ciao.
Mi presento in modo normale.Sono timida e spesso mi nascondo.
Sono una Raspa, volgarmente detta anche Sega o Pugnetta.Appartengo alla famiglia Masturbazioni.
A differenza di quanto si possa credere sono femmina.Non donna, quelle non mi piacciono!
Sono anni che mi degradano.
Loro e quei fottutissimi preti che ai bambini continuano a dire "Fanno male!!!Diventerai cieco.Guarda il tuo Papà".
Tutte stronzate, infatti i papà non hanno mai detto nulla.Anzi dentro il loro cuore avranno pensato a quante notti abbiamo trascorso insieme, sotto le coperte o chiusi in bagno, sotto la doccia o in poltrona, con in mano i giornali o col sol pensiero.
Nessun dottore ha mai detto che faccio diventare ciechi gli uomini.Altrimenti sarebbero tutti accompagnati dai cani.Ma non è così.
Queste cose mi fanno diventare isterica!!!Io far del male.Io rendere ciechi gli uomini...Non lo sopporto.
Sono milioni di anni che esisto.Da sempre motivo di consolazione per tutti.Dai re ai poveracci.Sono la cosa più democratica dopo la morte.
Danno alle donne l'invenzione del mestiere più vecchio del Mondo.E il mio?
In fondo mi hanno copiato.A modo loro,ma mi hanno copiato.Il campo è sempre quello.Lo strumento anche.
Ma io lo faccio per amore e non per soldi o interessi.Lo facessi per soldi ormai sarei più ricca delle puttanelle della televisione.Invece no.
La mia è una funzione sociale.Il mio è un recupero di anime.Il miglior modo di passare il tempo.E' fare l'amore con se stessi.
Buttano in continuazione fango su me.C'è addirittura chi dice di non essersene mai fatte.Bugiardi e falsi.
Alcuni dicono che viene da me solo chi non ha amore e non può pagarsi una puttana.Solo i repressi, depressi, sfigati...
Cazzate.Dico solo che Jim Morrison sul palco...E lui sarà sempre Jim Morrison.Per cui zitti coglioni!!!
Un grande come Johan Crujiff prima di ogni partita o faceva l'amore o...Uno dei più grandi calciatori.Silenzio!!!
E sono solo due esempi.
Ho mille usi e mille motivazioni per essere interpellata.
Certo è vero che servo a supplire al bisogno di una donna.Ma è una mera convinzione.Chi può essere così illuso da farsi me al posto di una donna.Un illuso...
Io servo nei momenti di solitudine, quando pensi che vorresti una donna e in mancanza...
Quando devi uscire con una ragazza e non vuoi che dopo accadano intoppi...
Quando sei teso per un appuntamento o una partita importante e vuoi rilassarti...
Quando non riesci a prendere sonno...
Quando lei ti ha lasciato con qualcosa in sospeso...
Quando devi ammazzare il tempo e non sai che fare...
Quando devi battere un record...
Quando hai semplicemente le palle piene...
Nessuno è mai morto per causa mia.
Ma molti mi possono ringraziare per i piccoli ed istantanei momenti di piacere e di oblio che ho regalato.
Per i sogni, lunghi il tempo di sentirsi pieni ed arrivati, che ho donato.
Ma spesso sono anche cinica riportando immediatamente alla realtà il mio uomo, perchè io posso essere la sua amante non la sua donna.
Iniziano a conoscermi verso gli undici anni e molti non mi mollano più, fedeli più a me che alle loro compagne.
Alcuni sempre tradizionali, mentre altri cercano sempre nuove cose, nuove forme, nuovi piaceri.
Chi usa oli per frizionare, chi aiuta lo stimolo con film o riviste, chi ancora stanco delle solite posizioni cerca l'ausilio dell'altra mano ispezionando meandri corporali.
La letteratura narra di uomini che cercano l'aiuto di barattoli di balsamo o ortaggi da abbinare a me, per raggiungere piaceri multipli.
A me non piacciono questi arcaismi procedurali, va bene il progresso, ma resto pur sempre una raspa.
Il tutto è sempre fatto con amore.L'amore fatto col proprio corpo, col proprio io, con la propria anima.
Nel pieno rispetto, senza violenze o privazioni.
Sono un modo di fare allenamento fisico, gonfiando allo spasimo i bicipiti, i tricipiti...insomma i braccioni degli uomini.Senza perdere tempo in palestra.
Sono il modo più personale di ottenere piacere, un metodo ancora manuale in un periodo del tutto digitale.
Provate a chiedere ai vostri amici il loro record.La mano usata.Il luogo o altre curiosità del genere.Capirete molto di loro.
Basta con i falsi moralismi su me.Vi prego, è snervante ed umiliante.
Io porto amore, non ne sottraggo.Per molti sono la crocerossina che porta le medicine, il miele per le api, il sangue per lo squalo.
Non sono volgare, una necessità fisica per chi non può aver di meglio e anche un piacere per altri.
E' volgare mangiare?E' forse volgare andare in bagno a c.....?
Diffidate da chi strabuzza gli occhi quando gli, o le, parli di me.Non faccio nulla di male.E loro sono in malafede o hanno qualcosa da nascondere.
Detto ciò mi congedo,non voglio tediarvi troppo.Volevo solo presentarmi a chi ancora non mi conosceva, soprattutto alle ragazze, che peraltro conoscono mio fratello Lino.
Cordialmente vostra RASPA....

1 commento:

l'ultimastrega ha detto...

Krepa!!! dovresti riproporre questo meraviglioso post.
da applausi.
e son donzella, quindi valgono il doppio!