L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

giovedì, novembre 13, 2008

Dal tramonto all'alba

Giudicare il concetto di ciò che vogliamo.
Tempo andato, tempo perso, purtroppo a volte tempo dato e non ricevuto.
Perchè ci pensi e schiacci invio e ti ci incazzi e pigi la barra per lo spazio.
Tutto quello che può sembrare vero assume le celle del tuo fottuto excel che hai davanti e pensi che allora "è proprio vero, la vita è fatta per piccole porzioni di qualcosa."
Non esiste tempo per se stessi, se non lo spazio convenzionale in cui l'aria è vita, il cibo è forza e la mente...diventa automatismo.
Giorno dopo giorno, quello che prima era tempo libero diventa ossigeno per far le proprie cose, e rubi spazio al sole e mangi tempo al sonno; avere un quarto d'ora per cagare è l'appropriazione dei Diritti.
Quelli con la D maiuscola, quelli che dei concederti per sentirti bene.
Magari stai bene lo stesso, magari sei fiero di te. Magari eri un fottuto dandy narcisista che ora colleziona solo giramenti di coglioni, delusioni e poco altro.
Magari o forse è così.
Magari se non fosse per un'unica luce nel tuo presente saresti appeso alla bottiglia della delusione.
Non è neppure mancanza di impegno, perchè è inversamente proporzionale a ciò che ottieni.
Sono tramonti, è vero.
Arriva alla fine di una giornata di sole e non serve essere saggi per capire che al tramonto seguirà una nuova alba.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

accidenti posso accedere sia come illusa che come alcolizzata e magari anche come cantante (sotto la doccia).
il mio vero sogno però è fare il nano.
da giardino, possibilmente.

ila

Alberto ha detto...

Hai ragione, ma non darlo per scontato.

"...e imparerai che per morire ti basterà un tramonto..." - Claudio Baglioni (la vita è adesso - ndr)

Un abbraccio solare :-)

krepa ha detto...

@ila:in effetti il nano da giardino non è un brutto lavoro
@alberto:no...baglioni nooooooo!!!per favore!!!

cler ha detto...

l'altra sera ho rivisto radiofreccia (gran film che ho adorato e che non mi ricordavo quasi più) e qualcuno che dice che alle volte per crederci ci vuole molta energia...mi fa un certo effetto leggere quello che hai scritto perchè anch'io sono in periodo abbastanza peso con pesante prevalenza di giramenti di coglioni e delusioni, dove il tempo libero diventa mollatemihosonnodevodormire...e l'energia vitale mi abbandona e la devo rincorrere..da un certo punto di vista ci sta
l'importante è non farsene schiacciare
sabotiamo i file excel
manda a fanculo qualcuno
rovescia qualche tavolo
riprendiamoci il tempo fischiettato
yo

Alberto ha detto...

:-D

Sara ha detto...

un abbraccio simo