L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

martedì, dicembre 05, 2006

io, il vino, continuo a preferirlo rosso

Sediamoci.
Il vino l'ho portato io, avevo voglia di farmi un goccio.
Ma farlo insieme è meglio no? Lo so, lascia stare l'ora. E' il momento giusto e basta.
Sediamoci.
Sai ci pensavo tempo fa e ne è passato di tempo da quando...
Dall'ultima volta che uscendo ci siamo meravigliati per qualcosa e abbiamo passato la sera a parlarne. Adesso tutto ci sembra ovvio, scontato.
Gli occhi del bambino non li abbiamo più, o quasi più.
Abbiamo provato ciò che volevamo e sicuramente non ci saranno sorprese a provare altro.
Oggi si sa tutto. O quasi tutto.
Vedere una strafiga con un super babbo che immagine era? Noi seduti a bere e questi con le fighe. Ora riusciamo anche a dargli un senso.
Quando sembrava che Lei riuscisse a farcela e poi ci dava lacrime. Delusione. Col tempo
siamo anche riusciti a rideri sù.
Era il '99, la prima vacanza all'estero.
I cortei ai tempi delle superiori e le illusioni che la politica potesse cambiare qualcosa.
Dammi un altro bicchiere va...
Certo che i pensieri cambiano. C'era il tempo in cui si voleva ad ogni costo una donna e
adesso che si scappa dalle responsabilità.
Da tutte le responsabilità.
Però prima pensavo che avere un figlio sarebbe stato un ostacolo alle mie aspirazioni.
Ora che di aspirazioni non ne ho, non dico ne vorrei uno, ma non sarebbe un problema.
Addirittura adesso seguo dei bambini cui insegno il gioco più bello del Mondo.
Cazzo...cazzo che serata quel 9 Luglio...
Ammazziamo la bottiglia, due bicchieri...ma sì fai metà...
No non siamo diventati vecchi, siamo giovani e ahinoi belli.
Abbiamo tutto davanti o forse un cazzo, ma da sognatore mi piace pensare a cose belle.
Sai che a quest'ora divento un pò filosofo de noartri e che nei ricordi mi piace nuotare, girare e inventare aneddoti dove non ci sono appigli.
Noi stiamo ancora correndo e i titoli di coda sono lontani, neppure sono stai montati.
Poi questi discorsi li faremo anche tra 40anni, con un'altra bottiglia di rosso davanti e qualche rimpianto in più. Per questo continuo a fare ciò che mi pare.

Però non pensavo di sentire anche da lui il numero della gente in piazza pompato alle stelle...
aveva sempre detto che inventavamo tutto...due, tre milioni...
io il vino continuo a preferirlo ROSSO

12 commenti:

Nuvolacaduta ha detto...

Cappero, son lì che mi commuovo non il "nostalgiblog" e poi me ne esci con questa sacrosanta perla.
Bevi bevi, il vino rosso fa bene!
E che non smetta mai nessuno di farci sognare!

Cilions ha detto...

A me ha stupito di più la sua quasi perfetta interpretazione dell'eroe colto da un malore che in soli tre giorni riesce a resuscitare... ops, ma non l'avevano già girato quel film?

BREZZOLINA ha detto...

Non so se posso entrare la porta è aperta...provo.
porto con me un goccio di buon rosso, posso anche offrirne un pò, a chi è disposto a scommettere che tra 40 anni non avrà neanche un rimpianto in più, o meglio che non se ne cura, perchè è sicuro che nel suo bilancio con le soddisfazioni i rimpianti occuperanno un piccolissimo posto.

cin cin

Carmen ha detto...

Almeno una certezza (o quasi) ce l'hai .. tra quarant'anni continuerai a preferire il vino rosso... e chissa' se magari davanti a un bicchiere ripenserai a tutto cio' che hai scritto e guarderai i tuoi figli ormai grandi e ti ricorderanno te pieno di aspettative sogni e un po' disilluso da tutto cio' che lo circonda!
La vita è fatta cosi ogni tanto si diletta a prendeci un po' per il culo!

Ca ha detto...

Io gli occhi da bambina credo di averli ancora...forse perchè non bevo vino rosso, ma solo coca cola (il colore però è sempre quello, no?...)
E non ci credo. Non credo proprio che nulla possa più stupirti. Non mi costringere a mandarti un altro pacco anonimo via posta per dimostrarlo.

kiara ha detto...

Fra traslochi, bonarda e vino rosso, che poi anche la bonarda è vino rosso...
C'è della malinconoia nelle nuove dimensioni, tu diventi filosofo ed io particolarmente ironica...

krepa ha detto...

@KA:un altro pacco sarebbe accetto, ma avendolo già visto non mi darebbe certi occhi...cmq ogni tanto tornano
@kiara:io sono sempre stato un finto filosofo
@carmen:io ho più certezze...il rosso è una
@nuvola:il "nostalgiblog"...mi piace...
@francesco:silvio ne sa...aime ne sa...
@brezzolina:grazie per la visita...puoi entrare. certe cose, potresti dirle solo conoscendomi...ma brindo ugualmente

sonia ha detto...

Anche io preferisco quello rosso barricato(ma ultimamente mi sono ritrovata ad essere sensibile al tannino, forse ne ho bevuto troppo) a quello bianco...anzi il vino bianco mi fa proprio schifo, mi tocca i nervi e potrei scklerare.

invece apprezzo solo sotto le feste, quelle di Natale, ed è un eccezzione,il porsecco (di un unica marca: Mionetto) con le ostriche.

Altrienti birra...:o)

Fra ha detto...

...e dato che anche a me il vino rosso piace di più del rosè o del bianco, ti invito ufficialmente a una serata fra blogger presso la mia amabile città, Torino, per sorseggiare un buon Grignolino e assaporare il gusto di rimanere ancora filosofi per una notte, come nel '99, quando credevamo (anche io mi ci metto, nel mucchio) che la politica potesse cambiare le cose.

Johnny Durelli ha detto...

SONIA:meglio il prosecco della Martini. E poi, dovresti provare il Corvo bianco o il Rapitalà bianco. O una buona bottiglia di Falanghina. Ti ricrederesti.
Nostalgiblog piace anche a me: ti vengono fuori i post migliori.

krepa ha detto...

@sonia:preferisco il rosso ma dopo una certa ora...quello che viene viene
@fra:accetto volentieri, non appena giungerò a Torino
@JD:anche sommelier ora???
cmq "nostalgiblog" è davvero bello

sonia ha detto...

Johnny:Grazie...del Corvo ho provato solo la versione Rossa :o) Quella bianca forse ma forse l'ho assaggiata...Assaggerò la Falnghina...ma non tocca i nervi :o)

@Krepa:anche io il rosso...ma in prima serata...poi quello che viene viene anche per me!