L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

giovedì, marzo 23, 2006

Ecce UOMO

Quando ero poco più che maggiorenne e avevo tempo libero di pomeriggio, andavo al parchetto a bere birra e mangiare merendine.
Bei tempi.
Ora che ho un pò di tempo libero, mentre attendo che mi dicano quando cazzo devo discutere la mia tesina, perdarmi un tono da acculturato (che non sono) vado alle mostre.
Ecce Uomo è una mostra di arte contemporanea, spazio Oberdan.
Cazzo, io sono scemo e ignorante, ma l'arte contemporanea mi lascia sempre la sensazione che qualcosa possa uscire anche dalla mia testa.
Nella loro semplice follia o astrusa banalità, sono cose che...che...non lo voglio dire, lo scrivo tra parentesi (potrebbero fare tutti) è una frase che odio.
Ma mi lascia così, con queste sensazioni.
Io e Marchino, ogni tanto ci si guardava attoniti.Ma alcuni spunti interessanti ci sono.

Che poi l'altro giorno, con lui e Lillo, dopo aver mangiato l'avevo già detto.
Con una lattina, un vassoio di alluminio accortocciato e una forchetta in plastica avevo fatto una scultura. Sembrava un "secchiello e paletta".
Posizionandolo sul cestino dissi "questa è arte contemporanea".
Poi buttandolo nel cestino dissi "questa è spazzatura".
Non è un pò il succo del discorso?


Un pò di beltà maschile

2 commenti:

erba ha detto...

troppo piccolo.. non ci vedo!!

krepa ha detto...

Cosa il carattere?
Se no è troppo grosso. Poi diventa anti estetico e va contro il mio codice morale, che già di suo non vale un cazzo...
Però mi spiace, avrei potuto acquisire una lettrice...

A volte è troppo dura la vita