L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

giovedì, gennaio 26, 2006

Maggioranza amara

Creare all'armismo è errato. Ma oggi come oggi ci hanno insegnato a fare soltanto questo, oltre che ad innamorarci di nani e troiette della televisione. Spero che tra un culo, una tetta e una battuta del Premier oggi i telegiornali diano un giusto risalto alla svolta appena avvenuta in Palestina. Hamas ha la maggioranza assoluta su Fatah. Queste non sono cazzate su Unipol o su quattro stronzi "trafficaroli" in Finanza. Qui si parla del braccio politico dell'estremismo palestinese, emblema della resistenza islamica il Palestina, al poatere. Maggioranza. Ora un'elezione democratica, voluta a grande voce da chi in Occidente si fa portavoce di pace (con la guerra) ha espresso la volontà di un popolo per decenni oppresso. Giusta o sbagliata è l'opinione del popolo. Ora la "democratica" classe dirigente occidentale come reagirà? di sicuro c'è la giustificata paura e il giustificato sgomento. Non sarà facile trattare con chi per anni non ha potuto e voluto trattare. La soluzione sarà una nuova guerra? Sarà il muro contro muro?
Non lo so, però non mi ispira nulla di buono e visto ciò che accade in Iran, l'aria che tira credo sia di nuovo quella.

3 commenti:

plastica ha detto...

l'egemonia occidentale ha anche avuto il demerito di presupporre presuntuosamente che la democrazia fosse la migliore delle forme di governo possibili. questa svolta basata su regolari elezioni democratiche in una zona in cui l'occidente ha affondato denti e armi la dice lunga. bravo kre, sono contenta della tua riflessione

ringhio ha detto...

L'unica cosa che si puo' sperare e' che il fatto di avere veramente "responsabilita' di governo", possa permettere una fase di trasformazione all'interno di Hamas, sulla stessa scia di cio' che avvenne anni fa con l'Olp. Resta il rammarico che tutto il processo si deve ripetere, la storia si ripete, anni e occasioni sprecate e poco si impare dal passato contemporaneo. Ma del resto e' cosi' anche nelle piu' democratiche e ricche societa' occidentali. Anche in america hanno votato un presidente che in un certo senso ha promesso "vendetta", mascherata con altre parole, nei confronti di chi ha colpito il popolo americano, cosi' purtroppo in Iran e Palestina hanno vinto i conservatori, capaci di far leva sulle paure e sull'odio della gente insoddisfatta.
Staremo a vedere...
Ciao

krepa ha detto...

Caro fratello Ringhio, oggi Hamas ha dichiarato che uno degli obiettivi sarà la distruzione di Israele....
Cosa dici?Un bene o un MALE?