L'angolo adatto per nani, ballerine, cantanti, troie, alcolizzati e illusi. Ovviamente qui nulla è serio...se sei dei nostri...benvenuto, entra pure

mercoledì, novembre 30, 2005

"Ah, eri te?"

Sono le prime parole che mi ha rivolto Simone.
Ciao a tutti, scusate questa....intrusione, ma Simo mi ha detto che ci teneva.
Mi presento per chi non mi conosce : mi chiamo Davide, gioco a Muggiano con lui, sono il fesso che si firma "Dade" nei commenti.
Questo è solo il terzo anno che lo conosco, ma fra noi si è instaurato un rapporto bellissimo, e mi sento come se lo conoscessi quasi da sempre.
L'ho conosciuto al primo ritrovo della squadra, era uno del gruppo dell' Orione, l'unico di cui non mi ricordavo. C'erano anche Luca, Andy, Bobo, e di loro mi ricordavo di quando ci giocavo contro.
Di Simo no.
Parlando era saltato fuori che ero quello che aveva fatto il fallo da ultimo uomo (colgo anche l'occasione per ribadire che era 2 metri fuori dall'area) nell'ultima partita della stagione precedente. Questo ragazzo palestrato che avrà pesato 80 kg mi guarda con un'aria indecifrabile e si presenta dicendomi queste parole "Eri te?".
Non lo potevo sapere, ma da quel momento sarebbe nata una stupenda amicizia.

Perchè?

Perchè sai divertirti.
Perchè sei dolce senza essere una checca.
Perchè ti piace leggere.
Perchè sai stare in compagnia.
Perchè sei uno che fa gruppo.
Perchè sei bello.
Perchè hai un sacco di belle idee.
Perchè sei interista.
Perchè mi hai fatto conoscere delle bellissime persone.
Perchè non fa niente dove si vada, basta stare in compagnia.
Perchè mi stimi oltre misura.
Perchè ne capisci di calcio.
Perchè sai ascoltare.
Perchè sei intelligente.
Perchè sei troppo simpatico.
Perchè piaci a tutti i gay dell' Aci, dopo che hanno visto una tua foto.
Perchè mi hai insegnato un sacco di termini gggggiovani.
Perchè adesso stai soffrendo per amore e non te lo meriteresti.
Perchè hai inventato il coro "PaoloBanfiAlè".
Perchè sai farmi capire non solo con le parole che mi vuoi bene.
Perchè hai la passione per le foto.
Perchè con te si può scherzare.
Perchè mi fai troppo ridere quando ti metti la crescina e diventi viola.
Perchè sei di buoni sentimenti.
Perchè mi hai aiutato a trovare lavoro.
Perchè lavorare con te era troppo bello.
Perchè quando hai qualche cazzo sai che puoi venire da me.
Perchè io sò che per qualunque cosa posso contare su di te.
Perchè ti piacciono i bambini.
Perchè a volte (ma non spesso) ti metti cose improponibili ma sei bellissimo lo stesso.
Perchè ti piacciono i bulldog.
Perchè sò che quando l'Inter vincerà lo scudetto o la Champions' tu sarai con me nella settimana di festeggiamenti ininterrotti in cui sarò nudo in Piazza Duomo a gridare come un pazzo.
Perchè "Dhhhaaaiiii, ohhh... Come sthhhaaai???"
Perchè quando ti chiamo dici sempre che non ti disturbo.
Perchè posso fidarmi di te.

e per...

Per tutte le volte che ti riaccompagno a casa in macchina e ci fermiamo a parlare di amore, amici, calcio, qualsiasi cosa.
Per quando il primo anno a Muggiano hai fatto il tuo primo gol in campionato dopo averne sbagliati di clamorosi, ti siamo saltati addosso in 18 e, arrivato a casa ho voluto scriverti un 'e-mail con quello che avevo provato.
Per quella volta che ci hai convinti a fare la foto nudi in campo per salutare Ringhio.
Per quando abbiamo visto il tipo che aspettava il trans che pisciava contro il muro (vedi post "Pisciava in piedi") e ci siamo detti 1000 cose senza aprire bocca.
Per quella volta che ti ho accompagnato al Sacco.
Per quella stessa mattina in cui hai scoperto la mia doppia vita.
Per le facce che facevi mentre ti portavo in casa e tu eri convinto (a ragione) che abitassi dall'altra parte di Milano.
Per tutte le volte in cui sei malmostoso e dici che non è vero.
Per quando l'anno scorso dovevamo giocare contro il Figino primo in classifica e ti sei fatto cambiare il turno al lavoro con Richy perchè secondo te era più importante di te per la squadra.
Per tutte le volte che te ne esci con commenti odiosamente comunisti e ti ammazzerei.
Per tutte le volte che parli della tua squadra dei bambini dell' Orione e ti commuovi.
Per quando ci vediamo agli allenamenti e uno dei due dice all'altro : "Ti devo parlare". Si parla tutto il riscaldamento e lo stretching e alla fine ci si abbraccia sempre.
Per quella volta che sono venuto da te per festeggiare un gol.
Per tutte le persone che hai convinto che io e Luca siamo uguali, che non è assolutamente vero.
Per quando sei venuto a dormire a casa mia e, nonostante quella sera l'Inter avesse vinto la Supercoppa in casa dei gobbi, abbiamo parlato di tutt'altro.
Per quella volta che mi hai mandato un' e-mail dicendo che volevi andare in Bolivia per accettare un lavoro come "disinfestatore" delle condutture dai coccodrilli, e io ci ho creduto clamorosamente.
Per tutte le volte che sei in macchina con me, e ti faccio sempre sentire lo stesso cd che non ti piace, ma comunque non ti lamenti mai.
Per tutte le serate, non solo quelle dove si va a ballare, dove ci si diverte sempre sempre sempre.

E soprattutto per tutte le piccole cose, i sorrisi, gli abbracci, le partite insieme, le parole, gli amori, le passioni e ogni singolo momento passato con te, perchè è passato con un Amico al quale sono davvero legato, a un fratello che sento sempre vicino a me.
Ti voglio bene.

Dade

2 commenti:

krepa ha detto...

Come avrete visto non l'ho scritto io.Però mi fa piacere aprire il mio spazio a tutti quelli cui voglio bene.

Grazie Dade,ancora un pò e mi scappa una lacrima,come dopo la mail che mi hai mandato dopo il primo goal a Muggiano.
Non finirò mai di dirti grazie e sai per cosa.
Ti voglio benissimo!!!

dade ha detto...

Bella Simo...
Quando vuoi...